Il ruolo dell’odore corporeo: come scegliere gli amici «a naso»

Secondo uno studio israeliano, oltre al proprio partner si scelgono in base all’odore anche gli amici.

Si tratta di uno studio effettuato da alcuni ricercatori, che hanno reclutato coppie di amici dello stesso sesso senza alcun legame sentimentale e hanno raccolto il loro odore corporeo tramite un naso elettronico che è stato confrontato con le impressioni olfattive di alcuni annusatori umani, ovvero persone in genere dotate di percezione olfattiva particolarmente fine.

Le valutazioni convergevano indicando che gli amici hanno un odore più simile tra loro rispetto a soggetti di coppie casuali.

Per un’ulteriore verifica sono state scelte a caso coppie di soggetti che non si conoscevano e che sono stati sottoposti alla cosiddetta prova dello specchio, in cui i due stavano uno di fronte all’altro a una distanza di 50 cm, rimanendo cioè abbastanza vicini da essere esposti agli odori corporei dell’altro.

Nel caso specifico non era permesso parlarsi, ma per 2 minuti dovevano rispecchiare dei movimenti reciproci. Anche a questi soggetti è stato prima registrato l’odore corporeo tramite il naso elettronico e confrontato con l’olfatto di annusatori umani. È risultato che le coppie con un odore più simile totalizzavano performance migliori come se entrassero in maggiore sintonia fra loro.

Alla luce di questi risultati gli autori concludono che una valutazione tramite naso elettronico può prevedere il livello di empatia sociale fra due individui. Sarebbe da chiedersi se basti inserire questo esame nel counselling psicologico prematrimoniale, evitando così separazioni e divorzi…

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli