Il secondo abito da sposa di Grace Kelly

Di Redazione
·2 minuto per la lettura
Photo credit: Bettmann - Getty Images
Photo credit: Bettmann - Getty Images

From Harper's BAZAAR

Certamente è più facile ricordare il primo dei suoi abiti da sposa, quello che indossò il 9 aprile 1956 nella Cattedrale dell'Immacolata Concezione di Monaco, quando si unì in matrimonio con il principe Ranieri III. Grace Kelly matrimonio è ancora oggi una delle ricerche più forti del web, e la ragione sta anche nelle squisite creazioni Haute Couture che l'attrice hollywoodiana indossò in occasione delle nozze monegasche. Il primo abito, appunto, la creazione con bustier e gonna doppia con la fascia in vita, è uno dei modelli di vestiti da sposa più imitati di sempre - basti pensare al modello indossato da Kate Middleton per il matrimonio con il principe William d'Inghilterra. Ciò che invece è rimasto meno impresso nella memoria dei più, ma non per questo privo di meraviglia e fascino, è il secondo abito da sposa di Grace Kelly, indossato il giorno prima, in occasione delle nozze civili con il principe.

Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images

Per la cerimonia al Palazzo di Monaco dell'8 aprile 1956, Grace Kelly ha indossato un elegante completo a due pezzi, un tailleur in broccato rosa, realizzato in taffettà e coperto interamente di pizzo francese Alençon. Anche il secondo abito da sposa di Grace Kelly era stato disegnato da Helen Rose, la stessa che aveva disegnato quello delle nozze in chiesa, e che era stata anche autrice di costumi di scena memorabili e abiti da sera per le star del cinema. Rose infatti era costumista per la MGM Studios, la compagnia di cineproduzione alla quale faceva riferimento Grace Kelly. In occasione del suo ultimo film, High Society, la Rose aveva confezionato i costumi della futura principessa monegasca, e al momento dell'annuncio di matrimonio la MGM scelse di omaggiare la sposa con i vestiti da sposa più squisiti di sempre. Sebbene si sappia che per il più famoso tra i due abiti furono necessarie trentacinque sarte e cento metri di rete di seta, anche il secondo abito, più discreto ma altrettanto elegante, è oggi un'eccezionale ispirazione alle spose che si avvicinano al matrimonio. Da imitare in versione più estiva, optando per uno smanicato, da provare in bianco e con tessuti diversi, il secondo abito da sposa di Grace Kelly è un'opera di Couture da ricordare ancora e ancora.

Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images