Il segreto per fare shopping online: tutti i trucchi per non sbagliare

shopping online

Negli ultimi tempi come non mai, fare shopping online è diventata la soluzione ideale per chi non ha tempo o voglia di trascorrere del tempo nei negozi fisici. Sono pochi quelli che non hanno mai fatto acquisti sul web, magari perché hanno ancora qualche timore. Qual è il segreto per non sbagliare?

Il segreto per fare shopping online

Lo shopping online, oggi come non mai, è un metodo d’acquisto utilizzato da tantissime persone. Mentre qualche tempo fa, erano pochissimi quelli che si avventuravano nel web a caccia di affari, oggi è normale passare qualche ora a navigare su Amazon, Zalando o Westwing. Rispetto ad un negozio fisico, lo shopping online ha tanti punti positivi a suo favore: niente code alla cassa, zero negozi affollati, nessuna commessa con il fiato sul collo e nessun imbarazzo nel voler aggiungere o togliere qualche capo/oggetto una volta arrivati alla cassa. Come se non bastasse, online si possono fare affari davvero degni di nota. Ovviamente, oltre ai pro, ci sono anche alcuni contro: il capo o l’oggetto dei nostri desideri non può essere toccato con mano, non si può provare e se dovessimo cambiarlo impiegheremmo più tempo. Ci sono comunque dei trucchetti che possiamo seguire affinché lo shopping online risulti perfetto e i contro diventino dei pro. Innanzitutto, anche se non possiamo toccare o provare il prodotto, possiamo leggere con attenzione le descrizioni. Certo, non è la stessa cosa, ma è comunque un modo per aggirare il problema e farci un’idea della merce che intendiamo comprare.

Il problema del reso

Il problema reso merita un discorso a parte, soprattutto perché questo concetto è cambiato molto nel tempo. Se nei negozi fisici cambiare un prodotto è sempre più difficile, soprattutto se perdi lo scontrino, online sta diventando sempre più semplice. Per prima cosa non si hanno ricevute cartacee da conservare e tutto è registrato sul nostro smartphone, per cui non rischiamo di perdere nulla. Secondo dettaglio da non trascurare riguarda le politiche di reso, che negli ultimi tempi sono diventate molto più snelle. Non solo, Graham Best, CEO di ReBOUND, che gestisce i resi di ASOS, PrettyLittleThing e Missguided, ha rivelato che i clienti migliori sono proprio quelli che fanno dei resi con maggiore frequenza. Perché? Semplice: chi restituisce più spesso la merce riesce a capire meglio la vestibilità e le taglie dei diversi brand. Per questo motivo, coloro che chiedono un cambio merce saranno poi più propensi all’acquisto online. Insomma, il segreto fondamentale è uno: fare compere sul web come se stessimo facendo shopping in un negozio fisico. Mentre qualche tempo fa, le aziende avevano paura dei cosiddetti “resi fraudolenti”, ovvero la restituizione di un abito solo dopo averlo utilizzato, oggi hanno capito che ciò avviene solo nel 2% dei casi. Insomma, adesso che il segreto da seguire è stato svelato, non resta che mettere mano al portafogli, o meglio alla carta di credito.