Il selfie di Miriam Leone in topless baciata dal sole ci mostra tutta la sua delicata sensualità

Di Anna Parapini
·2 minuto per la lettura

From ELLE

Mentre sempre più star, italiane e straniere, postano sui social scatti della vita pre-Covid, qualche giorno fa una fan page Instagram dedicata alla splendida Miriam Leone - che presto vedremo nei panni di Eva Kant nel film su Diabolik al fianco di Luca Marinelli - ha deciso di regalarci un #tb dell’attrice riproponendoci un selfie sexy in topless scattato in piena emergenza Covid.

La foto di Miriam Leone senza veli su Instagram, allora come oggi, ha fatto scatenare i like e i commenti dei fan, che hanno sottolineato la sua bellezza e la sua sensualità. Come una vera influencer, l’attrice siciliana ama condividere sul suo profilo scatti della sua vita privata, ma anche shoot di lavoro, per mostrare al pubblico ogni sfaccettatura della sua personalità. Naturale, sensibile e sexy: ecco la Miriam Leone che il pubblico dei social (e ci infiliamo anche noi) ama alla follia.

VIDEO - Miriam Leone, il ricordo di Miss Italia: 'E' stata la mia porta per...'

La sensualità di Miriam Leone riesce a far trasparire non solo la sua bellezza senza filtri, ma anche il suo carattere delicato ed eclettico. L’attrice ama mostrare il suo corpo e valorizzarlo al massimo, senza mai essere fuori contesto. Nello scatto che la ritrae nuda, Miriam è vestita solo di luce, capelli raccolti e con il volto in ombra fatta eccezione per qualche macchia di luce che disegna forme sul suo volto mostrando una bellezza acqua e sapone.

Per Miriam i raggi solari sono un nutrimento per il corpo, ma anche per la mente. La sua sensibilità ci colpisce ancora una volta, l’attrice infatti nello scatto non mette a nudo solo il suo corpo ma anche le personali riflessioni nate in un periodo delicato quale è stato quello legato al lockdown. E così, in un flusso di coscienza instagrammiano Miriam esalta la bellezza naturale, quella lontana dal make up eccessivo, dalle acconciature studiate ad arte. In altre parole, lo scatto serve a celebrare la bellezza interiore, proposito che viene raggiunto anche dalla scelta dell’attrice di citare Montale: "Avrei voluto sentirmi scabro ed essenziale" e continua Miriam: “Ed io aspiro all'essenziale, dopo una vita di complicazioni. L'amore probabilmente è l'essenziale, in ogni sua forma... cercate di praticarlo e cercarlo dentro voi stessi”.

Quindi, nonostante la nostalgia per le corse sui tacchi, Miriam Leone sottolinea la riscoperta di una nuova libertà: quella che ha a che fare con il mostrarsi al mondo per come si é e non per come si vuole apparire e siamo sicure sia una riflessione che valga sempre la pena condividere anche ora che piano piano stiamo tornando a una nuova normalità.