Il Tambour di Louis Vuitton è diventato pop

Di Redazione
·1 minuto per la lettura
Photo credit: Courtesy Philippe Lacombe
Photo credit: Courtesy Philippe Lacombe

From Esquire

A un Tambour così non eravamo abituati. Louis Vuitton ha deciso di dare una svolta pop, quasi acida, al suo orologio maschile virando su un colore e uno stile dettati dalle scelte di Virgil Abloh, direttore creativo del menswear. Il nuovo Tambour Damier Graphite Race presenta un doppio contrasto: il primo è tra il grigio della cassa rivestita in grafite e le anse di metallo lucido; il secondo tra il tema Damier Graphite sullo sfondo e gli indici lucidi e i temi verde fluo, contrasto giocato tutto sul quadrante.

Photo credit: Courtesy Louis Vuitton
Photo credit: Courtesy Louis Vuitton

La declinazione pop viene direttamente dalle scelte stilistiche del direttore del menswear, Virgil Abloh, che spesso attinge allo sportswear e allo streetwear per le sue collezioni Vuitton. Il nuovo Tambour, poi, è disponibile in due versioni, un modello automatico con cassa di 41,5 mm di diametro e un cronografo con diametro di 46 mm. Il cinturino è di gomma per entrambi, con la scritta Louis Vuitton nello stesso verde acido usato sul quadrante. Cinturino comunque intercambiabile, come succede per tutti i modelli Tambour.

Photo credit: Courtesy Louis Vuitton
Photo credit: Courtesy Louis Vuitton

I due modelli sono dotati di cassa in acciaio inossidabile sabbiato, ma al di là delle alte qualità tecniche, è l'aspetto a colpire. Nonostante i tocchi pop e acidi, il nuovo Tambour mantiene quella sua allure da opera d'arte astratta, con quelle V sul quadrante che si ripetono come tratti di un artista formalista.