Il vestito di Alba Rohrwacher chiude Venezia 78 con la visione più aulica per l'autunno in arrivo

·2 minuto per la lettura
Photo credit: Stefania D'Alessandro - Getty Images
Photo credit: Stefania D'Alessandro - Getty Images

Tre, due, uno, via. Le luci si accendono e le star si preparano a un'ultima entrata (di scena) trionfante. È l'ultima serata, per la 78esima Mostra del Cinema di Venezia: un momento catartico e di grande importanza (oltre che di consegna dei premi) che porta con sé anche un'ultima grandiosa carrellata di look da red carpet. A cominciare da Alba Rohrwacher, che ci ha lasciate estasiate per la scelta del suo vestito lungo firmato Dior alta moda Autunno Inverno 2021 2022. Concepito dall'estro artistico del direttore creativo Maria Grazia Chiuri, il vestito di Alba Rohrwacher porta con sé sul tappeto stellato di Venezia 78 anche un'accezione molto potente, attribuitagli proprio da colei che oggi è custode del lascito di Monsieur Christian Dior. La collezione haute couture a cui ha attinto l'attrice italiana per il suo look red carpet è stata presentata in passerella a Parigi lo scorso luglio, e rievoca il concetto di ricamo attraverso la massima espressione del savoir faire. Per Maria Grazia Chiuri, l'arte di "tessere" vuole essere infatti storytelling e performance dell'abito stesso, come dimostra l'intricato intreccio di fili che parte dall'estremità inferiore del vestito di Alba Rohrwacher sul red carpet di Venezia 78.

Photo credit: Daniele Venturelli - Getty Images
Photo credit: Daniele Venturelli - Getty Images

Sempre a tema tendenze moda Autunno 2021 è il plissè, focus del vestito lungo Dior protagonista del look di Alba Rohrwacher alla chiusura di Venezia 78. Ampio, fluido e comunque geometricamente perfetto: l'abito si compone di una cappa plissettata dallo scollo a barca che sormonta la struttura inferiore stessa. Proprio per valorizzare l'arte (e il concetto) del ricamo su cui Maria Grazia Chiuri ha tanto insistito, Alba Rohrwacher sfoggia il suo vestito Dior adottando la migliore (e più complementare) delle strategie beauty: raccogliere i capelli in uno chignon basso sulla nuca, lasciando alcune ciocche libere di incorniciarle il viso. Sì anche al rossetto rosso, un contrasto cromatico che si distacca dall'originale concezione estetica di Maria Grazia Chiuri ma che trova comunque la nostra approvazione: un look pensato per il red carpet merita di avere i suoi dettagli statement. E Alba Rohrwacher - che a tal proposito aggiunge anche un prezioso bracciale sul polso sinistro - non avrebbe saputo fare di meglio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli