Il vestito nude di Ilary Blasi fa del cut out la tendenza Primavera Estate 2021 all'apice del sublime

·2 minuto per la lettura
Photo credit: Stefania D'Alessandro - Getty Images
Photo credit: Stefania D'Alessandro - Getty Images

Linee pulite e minimalismo. Il vestito nude lungo, protagonista del look di Ilary Blasi a L' Isola dei Famosi, porta la tendenza cut out all'apice della moda Primavera Estate 2021. E ci riesce con la pacata moderazione di chi sa che, anche indossando un capo basic ma sofisticato, riuscirà a tradurre - senza troppi giri di parole - l' eleganza di un look pensato (comunque) per stupire. Artefice dello styling è Silvia Giacò, che in questo nuovo look di Ilary Blasi è riuscita a convogliare un mix (esplosivo!) di sensualità e femminilità. Non che i due parametri debbano per forza combaciare, sia chiaro: si può essere femminili senza essere sensuali e sensuali senza essere femminili. Eppure, nell'era in cui le donne sono più che mai libere di essere tutto ciò che vogliono al di fuori di ogni stereotipo forzato, il vestito color carne di Ilary Blasi conferma entrambe le caratteristiche in un solo unico capo. La lunghezza dell'abito, firmato Lia Stublla, porta nel piccolo schermo i tratti dei look da red carpet. E lo stesso vale per la scelta delle scarpe: un paio di décolletées a punta e con altissimi tacchi a spillo. Tutto rigorosamente ton sur ton secondo i codici dell'eleganza più pulita e minimale.

{{ this.render( "@app/views/shared/embed-accessibility-text.twig", { embedName: "Instagram", })|raw}}

View On Instagram

Il dettaglio che non passa inosservato? Del look di Ilary Blasi a L'Isola dei Famosi apprezziamo certamente la tendenza cut out che fa da protagonista sul suo vestito nude moda Primavera Estate 2021. Pur non esistendo materialmente, la porzione di tessuto tagliata via assorbe completamente lo sguardo esterno: l'occhio cade, con velata sensualità, all'altezza del seno. Nello stesso identico punto, la casa di moda Lia Stublla ha concentrato altri dettagli, quali il drappeggio dell'abito e - per completezza - le spalline che infrangono la simmetria boxy spingendo al massimo il concetto di verticalità così come fa per esempio la casa di moda francese Balmain, che fa delle spalline marziali uno dei suoi trademark più iconici.

{{ this.render( "@app/views/shared/embed-accessibility-text.twig", { embedName: "Instagram", })|raw}}

View On Instagram

Perché copiare il look di Ilary Blasi? Semplice: perché il color nude sarà lo statement style di questa stagione, in un fil rouge diretto con la storia della moda. Si racconta che già nell'antico Egitto, le donne fossero solite indossare abiti nude leggermente plissettati. Dalla nuance beige in senso stretto al nude inteso come trasparenza tout court: fu il nome leggendario di Yves Saint Laurent a creare nel 1966 il primo "nude look" della storia. Seni a vista e trasparenze effetto vedo-non-vedo. Una scelta ante-litteram eppure matura per i suoi tempi, che oggi - seppur in modo de tutto differente - sopravvive in piccola parte anche nel vestito nude di Ilary Blasi.