Il video imperdibile di Arnold Schwarzenegger che dice ai trumpiani cosa pensa di loro

Di Redazione
·2 minuto per la lettura
Photo credit: YouTube
Photo credit: YouTube

From Esquire

Ha un po’ il sapore del cinecomic il duello virtuale andato in scena fra Donald Trump e Arnold Schwarzenegger; ma d’altronde, in un’epoca in cui la democrazia è messa a rischio dall’ex conduttore di The Apprentice, non stupisce che le forze del bene siano rappresentate da Robocop.

Schwarzy ha infatti pubblicato un video di 7 minuti in cui attinge al suo vissuto personale per ammonire la nazione circa la gravità della situazione.

Bandiera statunitense da una parte, californiana dall’altra, in un setting scenografico completo di musica teatrale drammatica di sottofondo, Schwarzenegger ha commentato gli avvenimenti della settimana scorsa con un atteggiamento molto compito, sganciando subito un messaggio molto forte: per lui, l’assedio al Parlamento Americano equivale alla Notte dei Cristalli, ovvero all’episodio storico in cui, nel novembre 1938, il regime nazista nella persona di Goebbels, scatenò un violentissimo pogrom contro gli ebrei e le proprietà degli ebrei in tutto il Reich (il nome ricorda le vetrine delle attività commerciali giudaiche andate in frantumi), in qualche modo scoprendo il proprio volto più crudele ancora in una fase pre-bellica.

Schwarzenegger ricorda di essere cresciuto in un paese, l’Austria, e in un momento storico, quello della ricostruzione post-bellica, che portavano evidenti cicatrici di un passato tragico e violentissimo. Perfino il padre, come molti della sua generazione, sarebbe finito col bere sull’onda del senso di colpa per esser stato – in qualche misura- compartecipe del regime “più malvagio della storia”.

"Tutto è iniziato con bugie e bugie e bugie e intolleranza", ha ricordato l’ex governatore della California, poi tornando sull’attualità: “Il presidente Trump ha cercato di ribaltare i risultati di un'elezione equa. Ha cercato un colpo di stato ingannando le persone con bugie. Anche mio padre e i vicini sono stati ingannati con le bugie. So dove portano queste bugie”. Un monito a non sottovalutare i segnali di fragilità della democrazia.

Il video, in un crescendo di enfasi drammatica, si chiude con una nota di speranza anche se magari un tantino kitsch: Schwarzenegger imbraccia una gigantesca spada arrugginita, quella di Conan, affermando che “la nostra democrazia è come l’acciaio di questa spada. Più è temprato più diventa forte”.

Purché funzioni, anche un po’ di farsa cinematografica di questi tempi è ben accetta.

Photo credit: YouTube
Photo credit: YouTube