Immuni dal gossip? Il punto di Corrado Formigli

·2 minuto per la lettura
Photo credit: ALBERTO PIZZOLI - Getty Images
Photo credit: ALBERTO PIZZOLI - Getty Images

Di loro due sappiamo tutto: cosa mangiano, in che quartiere fanno la spesa, dove svacanzano, con chi si fidanzano, che ricetta di cacio e pepe preferiscono. Non c’è aspetto della quotidianità che sfugga alla loro favola social, srotolata e celebrata minuto per minuto da un esercito di nerd addetti alla propaganda su Instagram, Twitter e TikTok. D’altronde, il loro successo politico l’hanno raggiunto soprattutto così, presentandosi come quelli che il privato è pubblico perché sono gente del popolo con niente da nascondere. Leader che celebrano la normalità. Perché, diciamolo: celare il proprio ambito domestico sa di spocchia radical chic.

C’è soltanto un gesto che Matteo Salvini e Giorgia Meloni hanno ossessivamente protetto dagli sguardi altrui: quello del vaccino. Non esiste infatti una fotografia dei due capi della destra italiana mentre se lo iniettano. Come è possibile? Come mai due personaggi con tale pubblica esposizione e responsabilità non hanno condiviso con le proprie legioni di fan un rito così importante e di tale valore civico? Semplice. Perché ancora non si sono vaccinati.

Salvini annuncia adesso, dopo aver rimandato la dose con varie scuse, che lo farà “a fine agosto” perché rispetta la fila. E non si comprende bene di che fila parli, visto che in tutta Italia ormai, a volerlo, si vaccinano anche i sedicenni. Quanto alla Meloni, aleggia il mistero. Se nel 2018, in un tweet poi rimosso esortava a fidarsi della scienza e indicava i vaccini come “una delle più grandi conquiste”, oggi non abbiamo alcuna notizia della sua avvenuta immunizzazione. E allora diciamolo: che non vi sia un’immagine dei due leader più social d’Italia mentre assumono la loro dose anti covid è cosa strana e inquietante. Non si fidano di Pfizer? Strizzano l’occhio ai molti no vax che votano per i loro partiti?

Mentre la variante Delta dilaga ed emerge con chiarezza che a morire sono quasi soltanto i non vaccinati, questa resistenza di due importanti esponenti politici che aspirano al governo del Paese è irresponsabile. Mario Draghi corra ai ripari e segua le orme di Macron imponendo il Green Pass per accedere ad eventi e trasporti pubblici. E Salvini&Meloni la smettano di strizzare l’occhio a chi odia la scienza e demonizza Big Pharma. Vogliamo una loro foto. Con un’iniezione di vaccino nel braccio. Diffusa su tutti i social dell’universo. Presto, per favore.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli