«Indiana Jones 5»: un cameraman muore durante le riprese

·1 minuto per la lettura

Altra tragedia sul set di un film.

Come riportato dal Page Six, un membro della troupe di «Indiana Jones 5» è stato ritrovato privo di vita nella sua camera d’hotel a Fes, Marocco, dove si stanno attualmente svolgendo le riprese della pellicola.

Le cause del decesso non sono state rivelate, bensì pare che l’uomo, il 54enne Nic Cupac, sia morto per cause naturali.

Nic aveva precedentemente lavorato sui set di successi cinematografici come «Jurassic Park», «Harry Potter» e «Star Wars». Era arrivato sul set da pochi giorni per le riprese del quinto capitolo del franchise.

Più di 100 operatori sono giunti nella città per girare una scena ad alto tasso di pericolosità.

«Indiana Jones 5» sarebbe dovuto arrivare nelle sale lo scorso 9 luglio, ma, a causa della pandemia, l’uscita era stata rinviata al 29 luglio 2022. Poi lo scorso mese, la Disney ha ulteriormente posticipato il rilascio della pellicola al 30 giugno 2023.

Tra le ragioni del rinvio, anche l’infortunio alla spalla del protagonista Harrison Ford, che ha costretto alla chiusura momentanea del set.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli