Infiammazione: la depressione post-parto è una causa?

·2 minuto per la lettura
infiammazione
infiammazione

Le donne che sperimentano una grave depressione durante o subito dopo la gravidanza possono soffrire di un’infiammazione incontrollata nel corpo. Quest’ultima interferisce con la capacità del cervello di regolare l’umore, secondo un nuovo studio. Imparare di più su questa risposta immunitaria potrebbe aiutare i medici a identificare le donne a più alto rischio di DPP prima che accada.

Circa 1 donna su 9 sperimenta la depressione post-partum (DPP), secondo i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie. La DPP può causare intensi sentimenti di tristezza, inutilità e irritabilità che durano più di due settimane. In alcuni casi, la condizione è così grave che può portare all’ospedalizzazione. Si pensa che numerosi fattori contribuiscano alla DPP, compresi i cambiamenti ormonali, la predisposizione genetica e le sfide fisiche ed emotive del parto e l’adattamento a diventare genitori.

Tuttavia, uno studio condotto da ricercatori della Michigan State University suggerisce che una risposta infiammatoria alla gravidanza può anche giocare un ruolo essenziale.

Infiammazione: la depressione post-parto è una causa?

L’infiammazione è una parte normale della risposta immunitaria del corpo. Durante l’inizio della gravidanza, le sostanze chimiche infiammatorie aiutano a prevenire che il sistema immunitario della madre attacchi il bambino in via di sviluppo. Tuttavia, in alcune donne sembra che questa risposta immunitaria infiammatoria vada in overdrive e inizi a interferire con altre sostanze chimiche nel corpo che regolano l’umore.

infiammazione post-partum depressione
infiammazione post-partum depressione

I ricercatori hanno analizzato i campioni di sangue di 165 donne post-partum, tra cui alcune che erano state ricoverate in una clinica per DPP grave. Hanno scoperto che le donne con diagnosi di DPP avevano livelli più alti di due sostanze chimiche infiammatorie nel loro sangue e livelli più bassi di serotonina chimica che regola l’umore. Bassi livelli di serotonina nel corpo sono legati alla depressione in generale. Ricorda che è di vitale importanza anche sentirti bene con il tuo corpo post-parto, ed esistono diverse cose che puoi provare.

Più sostanze chimiche infiammatorie le donne hanno nel loro sangue e più bassi sono i loro livelli di serotonina, più gravi sono i loro sintomi depressivi. Altre ricerche sono necessarie per confermare i risultati di questo studio e per capire cosa i medici possono effettivamente fare con le informazioni. La professoressa Lena Brundin ha detto che potrebbe essere possibile utilizzare campioni di sangue per identificare le donne incinte a rischio di DPP e prendere misure preventive.

“Queste donne potrebbero essere viste prima per il loro controllo”, ha detto. “C’è anche l’opportunità di contrastare l’infiammazione. Ci sono già molti farmaci anti-infiammatori là fuori. E così, i nostri prossimi passi potrebbero essere quelli di testare alcuni di questi farmaci per la depressione post-partum”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli