Re-interpretazione di un sogno: la borchia di Valentino festeggia 10 anni con una versione cult

Di Marta Saladino
·1 minuto per la lettura
Photo credit: courtesy photo
Photo credit: courtesy photo

From ELLE

Mutevole, multiforme eppure concreto, granitico come gli aristocratici palazzi romani da cui ha avuto origine questo simbolo icona, la borchia La Stud. Il processo di "risignificazione" dei codici della Maison Valentino, termine fortemente voluto dal direttore creativo Pierpaolo Piccioli, è infatti una specie di re-interpretazione dei sogni e delle signature che hanno permeato il marchio, ritmandone da sempre il successo. Un termine che non vuole snaturare l’heritage di famiglia, bensì darne una rinnovata visione, fedele alla tradizione ma proiettata verso il rinnovamento.

Photo credit: courtesy photo
Photo credit: courtesy photo

Come la Rockstud appunto, la borchia cruciforme omaggio al bugnato delle architetture capitoline e all’utilizzo difensivo-decorativo che se ne faceva un tempo per adornare le teste dei chiodi nei portoni come quello di Palazzo Mignanelli, sede storica di Valentino.

Photo credit: courtesy photo
Photo credit: courtesy photo

Dieci anni dopo la sua prima comparsa, la borchia si rinnova con una ritrovata veste, e diventa Roman Stud. Una versione macro, bombata e più audace, che non tradisce l'indole punkish blasonata, pronta a puntellare la Valentino Collezione Milano della P/E 21, trovando massima espressione nelle ballerine affilate e nelle handle bag borghesi e spumeggianti.

Photo credit: courtesy photo
Photo credit: courtesy photo

L’elemento rock piramidale, non a caso, è stato anche uno dei principali protagonisti di Valentino Re-Signify Part One Shanghai, un allestimento esclusivo creato da Kennedy London, curato da Mariuccia Casadio e Jacopo Bedussi, e prima tappa conclusasi in Cina il 17 gennaio scorso di una brand experience itinerante, onirica, che interpreta il lessico della Maison e lascia libera l'immaginazione, in un dialogo con l’arte contemporanea. Ri-lettura di un metallo nobile.