Io sono Giorgia è virale: create emoticon, filtri e remix

giorgia meloni

Qualche giorno fa, Tommaso Zorzi ha lanciato via social una protesta contro Giorgia Meloni. Nello specifico, l’influencer si è scagliato contro la leader del partito Fratelli d’Italia per quanto detto nel discorso tenuto a Piazza San Giovanni a Roma. Quella che ormai si chiama “Io sono Giorgia” challenge è diventata virale.

Io sono Giorgia è virale

Io sono Giorgia era nata come una specie di protesta contro Giorgia Meloni, ma oggi è diventata una vera e propria challenge. A dare il via al tutto è stato Tommaso Zorzi che, dopo aver partecipato a Riccanza e a Pechino Express, è diventato un influencer molto seguito. Il ragazzo, attraverso una serie di Instagram Stories, aveva espresso il suo pensiero nei confronti del discorso fatto dalla leader del partito Fratelli d’Italia, in Piazza San Giovanni. Nello specifico, quello che ha fatto indignare non solo Zorzi ma milioni di persone, è stata questa dichiarazione: “Vogliono che siamo Genitore 1 e Genitore 2! Io sono Giorgia, sono una donna, sono una madre, sono cristiana”. Tommaso si è scagliato contro la Meloni e lo ha fatto in modo ironico, senza utilizzare nessuna parola volgare o fuori luogo. L’ex volto di Riccanza si è limitato a ripetere quanto detto dalla leader di Fratelli d’Italia. Inconsapevolmente, Zorzi ha lanciato una vera e propria challenge.

Una nuova challenge

In un primo momento, i follower di Zorzi si sono limitati a riprendere le sue Stories e a ripetere solo “Io sono Giorgia”. Subito dopo, però, la challenge si è estesa a macchia d’olio, tanto che è nato subito un remix. Creato da MEM & J, il video diffuso sui social ha fatto impazzire il web, anche perché ne è nato un brano che fa sembrare che la Meloni sia a favore della comunità LGBT. Sono quindi spuntati come funghi tormentoni creati con la voce di Giorgia messa addosso a tantissimi personaggi: dai Teletubbies a Cristiano Malgioglio, da Madonna alle Spice Girls, passando per Follettina Creation e Beyoncé. Non solo, il brano viene utilizzato anche nel corso delle lezioni di Zumba e nelle serate in discoteca. Insomma, “Io sono Giorgia” sta facendo impazzire tutti, da Nord a Sud, da giovani a meno giovani. Addirittura, grazie ad un video pubblicato da Trash Italiano su TikTok, è partita una challenge che ha raggiunto oltre un milione di visualizzazioni, con circa 27.000 persone che hanno creato la propria versione del filmato utilizzando l’audio. Tutto qui? No, su Instagram sono comparsi due filtri dedicati a “Io sono Giorgia”: uno che riporta il nome della challenge e l’altro con le scritte “Genitore 1 e Genitore 2”. Cosa dirà la Meloni? Non ci resta che aspettare anche il suo video.