Iraq, due attacchi contro gli Usa: sale la tensione

Iraq, due attacchi contro gli Usa: sale la tensione

Due attacchi hanno colpito quasi simultaneamente l'ultra sicura Green Zone di Baghdad e la base aerea irachena di Balad. Lo hanno detto funzionari della sicurezza. Due colpi di mortaio, infatti, sono caduti nella zona verde di Baghdad, sede dell'ambasciata degli Stati Uniti.

Allo stesso tempo, meno di cento chilometri più a nord, tre missili Katyusha hanno colpito l'enorme base irachena di Balad, che ospita soldati e aerei americani, ferendo 3 soldati iracheni.

Un terzo missile è caduto fuori dalla Green Zone, ferendo 3 civili.

LEGGI ANCHE: Tensioni Usa-Iran, Conte preoccupato: polemica per la reazione di Salvini

VIDEO - La reazione alla morte di Soleimani

Le sirene hanno immediatamente suonato nella base aerea Al-Balad di Baghdad, che ospita sia diplomatici sia truppe americane, secondo fonti dell'AFP. La base è stata colpita da missili Katyusha, hanno riferito fonti di sicurezza.

Gli Stati Uniti temevano contraccolpi contro le basi in cui le loro truppe sono schierate in tutto l'Iraq a seguito dell'uccisione del generale iraniano Qasem Soleimani.

Intanto, circa 2.800 soldati americani sono in viaggio verso il Medio Oriente. Si apprende dal Pentagono spiegando che le ulteriori truppe saranno dispiegate a protezione delle sedi diplomatiche e degli interessi Usa nell'area.