Israa, a 18 anni diagnostica da sola la sua malattia dopo che nessun medico ci era riuscito

Adalgisa Marrocco
·Contributor HuffPost Italia
·1 minuto per la lettura
Israa Altayeh (Photo: facebook)
Israa Altayeh (Photo: facebook)

Nessun medico riesce a capire quale sia l’origine dei suoi malesseri, a 18 anni inizia a studiare medicina e diagnostica da sola la sua malattia. È la storia di Israa Altayeh, una ragazza giordana che soffriva sin da piccola di forti dolori articolari, perdite di conoscenza e altri gravosi sintomi senza apparente motivo. La sua vicenda ha fatto il giro dei media internazionali.

Non venendo a capo della faccenda nonostante i controlli medici, effettuati anche all’estero, Israa si è messa a studiare su testi di medicina e alla fine ha scoperto die essere affetta dalla sindrome di Ehlers Danlos (EDS), una malattia rara che colpisce una persona su 20mila nel mondo. La patologia riguarda i tessuti connettivi e comporta sintomi che vanno dai problemi alle articolazioni, passando per quelli alla pelle fino all’apparato digerente. Gli stessi disturbi di cui la ragazza soffriva dall’età di 10 anni. Per la sua condizione, al momento, non esiste una cura specifica.

Per i problemi riscontrati allo stomaco, i medici hanno dovuto provvedere a fornire alla ragazza un tubo di alimentazione collegato all’intestino tenue. “Ho fatto arrivare dall’America cibo e medicine speciali per la mia situazione e altre cose per ridurre i problemi alle articolazioni. Ora ho una speranza, ora posso ricominciare a pensare al futuro come fanno le ragazze della mia età. So che ci vorrà ancora tempo per le cure, ma sono uscita dal buio”, ha detto Israa condividendo la sua esperienza anche tramite i social network.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.