Istat, turismo: presenze calate del 70% nei primi 9 mesi del 2020

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
(Photo by Laurel Chor/Getty Images)
(Photo by Laurel Chor/Getty Images)

Crollo dei turisti stranieri del 68,6% nei primi nove mesi, presenze in hotel ridotte del 91% durante il lockdown e calo dei viaggi degli italiani. La situazione fotografata dall’Istat sul Movimento turistico in Italia nei primi nove mesi del 2020 mostra una crisi profonda.

LEGGI ANCHE: Lo storico Caffè Florian di Venezia compie 300 anni, ma è chiuso per crisi

Danneggiate soprattutto le grandi città d’arte, che registrano un crollo del 73,2% di turisti e il reparto alberghiero dove le presenze registrate da gennaio a settembre sono meno della metà (il 46%) di quelle rilevate nel 2019.

Nessun miglioramento è previsto per l'ultimo trimestre dell'anno, nonostante le nevicate abbondanti. Tutto infatti rimarrà fermo, almeno fino al 7 di gennaio, ultimo giorno di strette imposte dal Dpcm del 3 dicembre.

GUARDA ANCHE: Effetti Covid sul turismo, città d’arte perdono 34 mln di presenze

GUARDA ANCHE: Covid, Istat: colpiti i contratti a termine, le donne e i giovani