Ivermectina per curare il Coronavirus, la precisazione della Fda

·1 minuto per la lettura
Covid-19 ivermectina
Covid-19 ivermectina

Le cure domiciliari contro il Covid-19 sono state oggetto di alcune novità. Il sito del Food and Drug Administration (Fda) ha evidenziato come l’uso di farmaci o le cure a domicilio non avrebbero alcun effetto contro il virus. Nello specifico, in merito all’utilizzo della ivermectina, l’Fda ha scritto: “Non siete cavalli. Non siete mucche. Seriamente, a tutti. Smettetela”.

Cure domiciliari contro il Covid-19, cosa è l’ivermectina

Si tratta di un antiparassitario che viene quasi esclusivamente con gli animali. Sulla Rete, invece, si starebbe diffondendo una falsa cura al posto del vaccino anti Covid-19. Si segnalano, invece, un aumento di casi di avvelenamento di cinque volte superiore rispetto al periodo prima della pandemia.

Cure domiciliari contro il Covid-19, l’ivermectina e i rischi

Sarebbero così cresciute le segnalazioni di persone ricoverate, causa avvelenamento, per gli effetti del farmaco. “L’ivermectina al momento – ha ammonito il Cdc – non è autorizzata o approvata dalla Fda per il trattamento del Covid-19. Inoltre il National Institute of Health ha determinato che non ci sono dati sufficienti per il trattamento del Covid-19, e sono in corso test clinici per avere più informazioni in merito a un uso futuro”.

Cure domiciliari contro il Covid, l’ivermectina e l’efficacia

Si tratta di un farmaco per cui non vi sarebbero al momento prove di corretta efficacia nella cura contro il Covid-19. Sta di fatto che numerosi no vax, insieme anche a chi crede che il virus non esista, avrebbero proposto l’ivermectina come soluzione terapeutica domiciliare.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli