James Cameron: «Avatar? Se sarà un flop, chiuderò la saga con il terzo film»

James Cameron potrebbe decidere di non andare oltre il terzo capitolo di «Avatar» nel caso di flop ai botteghini.

Parlando con Total Film, il regista ha fornito alcune indiscrezioni sulle future scelte della produzione in merito alla saga fantascientifica.

Il progetto originale include cinque film: tra cui il primo capitolo, uscito nelle sale nel 2009, il secondo «Avatar: La via dell’acqua», in uscita a dicembre, e il terzo in lavorazione. Tuttavia un risultato negativo ai box office potrebbe indurre lo studio a bloccare il quarto e il quinto film.

«Il mercato potrebbe dirci che abbiamo finito tra tre mesi, o potremmo essere semi-finiti, il che significa: “Va bene, completiamo la storia con il terzo film, ma senza andare avanti all’infinito”, se non è redditizio», ha rivelato Cameron.

Il terzo film, in realtà, è già pronto da tempo, con le riprese che sono terminate nel dicembre 2020. Su Avatar 4 e 5 a dettare le regole sarà il mercato.

«Siamo in un mondo diverso ora da quello che eravamo quando ho scritto questa roba. La pandemia e lo streaming ci tengono in scacco. Ma forse potremmo ricordare alla gente cosa significhi andare al cinema. Questo film lo fa sicuramente. La domanda è: a quante persone importa davvero oggi?».