Jennifer Lawrence e Amy Schumer scendono in piazza per i diritti delle donne

·1 minuto per la lettura

Jennifer Lawrence e Amy Schumer hanno unito le forze per difendere i diritti delle donne.

Nel weekend le due amiche di lunga data hanno partecipato al Rally for Abortion Justice di New York. La manifestazione è parte di una campagna nazionale contro la nuova legge che limita pesantemente l'accesso all'aborto nello stato del Texas.

La star di «Hunger Games» ha confermato da poco di essere incinta del suo primo figlio, mentre all'attrice comica è stato asportato l'utero all'inizio di quest'anno a causa dell’endometriosi.

Su Instagram, la Schumer ha ironizzato sulle reciproche condizioni.

«Non ho l’utero e lei è incinta ma siamo qui @womensmarch @plannedparenthood #rallyforabortionjustice», ha scritto l'attrice 40enne accanto alla foto che le immortala al raduno, dove la Lawrence teneva in mano un cartello con l’eloquente messaggio: «Le donne non possono essere libere se non controllano i loro corpi».

Anche la Schumer ha scelto di manifestare il proprio pensiero, sbandierando il cartello: «L’aborto è essenziale».

Prima della manifestazione, la star di «Un disastro di ragazza» ha annunciato che avrebbe partecipato all'evento, scrivendo: «Tutti meritano di avere un aborto sicuro e supportato, in qualsiasi momento e per qualsiasi motivo. Questo sabato ci ritroveremo in tutto il paese per difendere i nostri diritti».

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli