Jennifer Lopez fa un remake del video di Love Don't Cost a Thing ed è splendida come allora

Di Marzia Nicolini
·2 minuto per la lettura
Photo credit: NBC - Getty Images
Photo credit: NBC - Getty Images

From ELLE

Chissà se vi ricordate quando, nel 2001, uscì il videoclip di Love don't cost a thing, di un'allora giovanissima, ma già parecchio sotto i riflettori, Jennifer Lopez. Nel brano, parte dell'album che ha lanciato definitivamente la cantante e ballerina di origini portoricane, intitolato J. Lo, Jennifer ci teneva a precisare che non c'era regalo costosissimo che potesse comprare il suo amore. Sembra che fosse un messaggio rivolto all'ex fidanzato dell'epoca, il rapper Puff Daddy.

Il video di Love don't cost a thing 20 anni dopo

Nel videoclip (a inizio 2000 erano importantissimissimi!) si vedeva J-Lo lasciare un'enorme villa vista Oceano, vestita e ingioiellata di tutto punto, per poi spogliarsi di tutto camminando su una spiaggia di sabbia bianca, a sottolineare le parole del ritornello: vietato comprarmi con i soldi. Bene, nel weekend Jennifer Lopez ha deciso di ricreare il mood del celebre videoclip, per festeggiare il 20esimo anniversario dal lancio dell'album che le ha dato la popolarità. Con capello biondo caramello legato in un sensuale semi raccolto anni Novanta, tutto volume e onde morbide, addominali di marmo e mini t-shirt con stampato il suo stesso volto, tagliata sopra l'ombelico per rivelare il suo punto vita perfetto, J-Lo ha inscenato il video del 2001, con un mini spogliarello che, strategicamente, si ferma sul più bello. I fan, come ovvio, entrano in visibilio. "Mentre rifletto sul fatto che è il JLo20thAnniversary, volevo solo dire grazie a tutti voi per essere stati sempre al mio fianco, per amarmi e sostenermi negli alti e bassi della vita. Grazie di cuore per tutto l'amore degli ultimi 20 anni! Vi amo", scrive J-Lo, aggiungendo l'hashtag #samegirl al suo post. Come dire, ok la fama, i guadagni, le copertine patinate, ma sappiate che sono rimasta la stessa ragazza di allora, la stessa Jinny from the block.