John Travolta racconta il suo ballo con Lady Diana alla Casa Bianca: "È stato come una favola"

Di Elisabetta Moro
·3 minuto per la lettura
Photo credit: Anwar Hussein - Getty Images
Photo credit: Anwar Hussein - Getty Images

"È mezzanotte. Tutto è come in un sogno. Mi avvicino a lei, le tocco il gomito e la invito a ballare". Sembra davvero una favola e invece è la realtà: è il 1985, John Travolta è alla Casa Bianca e sta per ballare con Lady Diana. L'attore ha ricordato quel momento magico in un'intervista per Esquire Mexico dimostrando come, ancora oggi dopo anni, quel ballo sia ancora impresso nella sua mente un po' come - del resto - lo è nelle nostre. "Lei si volta", prosegue l'attore, "mi fa quel sorriso ammaliante, un po' triste, e accetta il mio invito. Ed eccoci qui, a ballare insieme come in una fiaba". Il resto è storia.

Photo credit: Tim Graham - Getty Images
Photo credit: Tim Graham - Getty Images

L'idea di farli ballare assieme è venuta a Nancy Regan, la moglie del presidente che ben conosceva la passione per la danza della principessa. Il protagonista di Grease era quindi il partner perfetto per regalare un momento di divertimento a Lady Diana: 15 minuti in cui i due hanno volteggiato nella sala ammirati da tutti i presenti. "Non pensavo che mi sarebbe stato chiesto di ballare con lei", ha raccontato Travolta, "Ho avuto il grande privilegio e l'onore di farlo, e ho pensato: 'Ci deve essere una ragione per questo ed è meglio che dia il massimo'. Dovevo condurre il ballo correttamente e assicurarmi che ci divertissimo. Ma questa era la parte facile". La vera sfida era approcciare la principessa di cuori durante il ricevimento: "Salutarla in modo appropriato, mostrarmi sicuro di me e chiederle di ballare con me è stato difficile".

Photo credit: Princess Diana Archive - Getty Images
Photo credit: Princess Diana Archive - Getty Images

Quella sera Diana indossava il suo famoso abito a sirena di velluto blu firmato Victor Edelstein che passerà alla storia proprio come il "Travolta dress" e che la principessa indosserà anche in altre occasioni spingendo le malelingue a criticare puntualmente l'ampia scollatura "poco adatta" alla moglie dell'erede al trono. Lei stessa lo metterà all'asta anni dopo raccogliendo 100.000 sterline per la ricerca contro l’Aids. A completare il look da capogiro l'iconica collana girocollo con diamanti, perle e un meraviglioso zaffiro regalo della regina madre. La perfezione assoluta.

"Chi avrebbe potuto immaginare che qualcosa del genere sarebbe mai accaduto?" si chiede ancora oggi Travolta, "Sono stato abbastanza intelligente da imprimere quel momento molto speciale e magico nella mia memoria". L'attore ha parlato altre volte di quel ballo e in passato ha detto di sentirsi "davvero onorato di aver potuto vivere questa esperienza". Lady D quella sera ha ballato anche con altre star di Hollywood presenti, come Clint Eastwood e Tom Selleck, ma Travolta è convinto che il loro ballo non abbia avuto eguali. "So per certo che è stato il suo momento preferito dell'intera permanenza negli Stati Uniti", ha detto tempo fa al canale olandese Één. "Penso di averle reso per un attimo la vita migliore, lei ha reso migliore la mia di sicuro, ed è davvero triste che non sia più qui con noi". Lady Diana è morta dodici anni dopo la serata alla Casa Bianca e così, quel ballo magico è entrato di diritto nella storia, con un'aura di malinconia di quegli attimi così luminosi che durano un istante.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.