Johnny Depp non vuole tornare a interpretare Jack Sparrow


Johnny Depp ha negato di essere in trattativa per tornare a recitare ne ‘I Pirati dei Caraibi’. I suoi fan hanno intasato i social di messaggi di gioia dopo che una fonte ha raccontato a Poptopic che l’attore starebbe negoziando un ritorno nei panni del capitano Jack Sparrow. Si tratterebbe di un potenziale accordo da oltre 300 milioni di dollari, oltre a una donazione benefica da parte della Disney verso un ente scelto da Depp.
Un portavoce del divo 59enne ha però negato queste voci. Ha fatto sapere: “E’ tutto inventato”.
Lo sceneggiatore del primo capitolo della saga cinematografica, Stuart Beattie, era stato il primo a confermare pubblicamente nel 2018 che la Disney aveva fatto fuori Depp dalla produzione. Disse: “Credo che lui abbia avuto un ottimo percorso. Ha fatto suo il personaggio per cui ora è riconosciuto ovunque. E’ amato in tutto il mondo, credo per lui sia stato grandioso, lo è stato per noi”.
Il team di Depp aveva fatto sapere che l’esclusione dalla saga era costata al loro assistito decine di milioni di euro. La decisione era arrivata dopo che l’ex moglie di Johnny, Amber Heard, aveva parlato di abusi domestici in un articolo pubblicato sul Washington Post, sebbene senza citare direttamente Depp.
Depp è stato uno dei protagonisti principali in cinque film dei ‘Pirati’ nel corso di 15 anni e ha fatto quella che si pensava fosse l’ultima apparizione come Sparrow nel 2017.
Ora una fonte ha detto a Poptopic che ci sarebbero negoziazioni in corso tra il team di Depp e la Disney per un rientro dopo la vittoria del divo in tribunale nella causa per diffamazione intentata contro Amber Heard.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli