Joyeux anniversaire, Chanel N°5! Un nuovo film celebra i 100 anni del profumo-icona

·2 minuto per la lettura
Photo credit: Chanel
Photo credit: Chanel

I primi 100 anni di Chanel N°5. Nel 2021, la fragranza iconica e rivoluzionaria della maison fondata da Coco Chanel celebra un importante anniversario. E lo fa in modo grandioso, con la release del cortometraggio inedito Celebrity By, progetto visivo che ha coinvolto sei personalità di spicco del mondo culturale e artistico internazionale. Per ispirarci e farci riflettere.

Chanel N°5, 100 anni di meritata celebrità

Il profumo preferito di Marilyn Monroe (tra le tante dive innamorate di Chanel N°5) non si è limitato a stravolgere le regole della profumeria, grazie a un DNA completamente innovativo e un jus irresistibile. Parliamo di un profumo che ha ispirato una generazione di artisti, elevandosi allo status di icona culturale. Da cui l'idea di un mini film per riflettere sul tema della celebrità, oggi più che mai attuale (impossibile non pensare alla frase profetica pronunciata da Andy Warhol: "Nel futuro ognuno sarà famoso al mondo per 15 minuti").

Celebrity by, sei personalità di grande ispirazione

Ma chi sono i nomi coinvolti nel film Celebrity By di Chanel? La prima protagonista è l'attrice di enorme fascino Marion Cotillard, volto della maison Chanel. Riflettendo sul legame tra celebrità e icone, l'artista premio Oscar sottolinea l'importanza di rimanere fedeli a se stessi, approfittando della fama per sposare le cause nelle quali si crede. La rinomata ballerina e coreografa francese Marie-Agnès Gillot condivide il proprio percorso personale e professionale, soffermandosi sul tema del talento e dell'abilità.

Photo credit: Chanel
Photo credit: Chanel

Volto tv, scrittrice, blogger (e molto altro ancora), Hung Huang esplora i radicali mutamenti avvenuti in Cina nel mondo delle celeb, sostenuti da una fan base sempre più influente. Laurie Santos, scienziata cognitiva e professoressa di psicologia alla Yale University (il suo corso gratuito sulla felicità di Yale ha spopolato in tempo di pandemia), spiega scientificamente in cosa consiste il mito della celebrità,rivelando i meccanismi mentali per cui siamo così ossessionate dalle vite delle star. L'intellettuale Graydon Carter, giornalista e attore canadese, attinge alla sua esperienza di ex redattore del magazine Vanity Fair per discutere dell'influenza enorme che le celeb hanno avuto e stanno avendo sulla cultura popolare, sul mondo dei mass media e sulla moda. Infine, il ballerino, attore e modello americano Lil Buck condivide la sua esperienza di prodigio della danza, condividendo le sue influenze culturali e artistiche (a partire da una certa Madonna). Cent'anni di successi e celebrità non passano inosservati.