La joie de vivre di Julia Roberts attraverso la lente di Xavier Dolan

Di Redazione Digital
·3 minuto per la lettura
Photo credit: Chopard
Photo credit: Chopard

Come il rapporto intimo di un attore con la macchina da presa, la passione di Chopard è inseparabile dal cinema, un mondo che affascina Caroline Scheufele, presidente e direttrice creativa della casa di alta gioielleria svizzera, da sempre. Un connubio perfetto iniziato a Cannes - complice l'incontro tra Caroline Scheufele e Pierre Viot - e consolidato anno dopo anno proprio grazie al forte legame che la maison svizzera ha saputo costruire con il festival cinematografico più prestigioso del mondo. E se a sancire questa storica collaborazione è stata la leggendaria Palma d’oro - il trofeo riconosciuto al miglior film in gara che dal 1998 porta la firma di Scheufele - e l'istituzione nel 2001 del Trophée Chopard, dedicato alle generazioni emergenti del grande schermo, è il tappeto rosso il luogo che meglio racconta il rapporto indissolubile fra il marchio e la settima arte.

Photo credit: Chopard
Photo credit: Chopard

Da sempre riconosciuto come il gioielliere del red carpet, Chopard e le sue creazioni hanno brillato insieme alla attrici più importanti della storia, da Elizabeth Taylor fino a Julia Roberts, che calcò per la prima volta il tappeto rosso del festival nel 2016, a piedi nudi, con una collana con smeraldo e diamanti (e anello en pendant). Quei passi sul tappeto rosso furono una vera e propria forma di ribellione contro il dress code dei tacchi alti del sessantanovesimo Festival di Cannes e l'immagine del debutto sulla Croisette della protagonista di Pretty Woman fece il giro del mondo. Il suo sorriso non solo lasciò il segno durante la 69ª edizione del Festival, ma conquistò anche la Co-Presidente e direttrice artistica di Chopard, che a distanza di cinque anni l'ha scelta come volto della nuova campagna Happy Diamonds, una celebrazione di quella joie de vivre che trova in Julia Roberts la testimonial perfetta.

Per celebrare la nuova partnership, Scheufele ha coordinato la collaborazione creativa dei nostri sogni, riunendo i mondi della moda, del cinema e della musica in un cortometraggio che senza dubbio infonderà a tutti noi un pò di gioia. A dirigere l'attrice premio Oscar Xavier Dolan, regista prodigio lanciato proprio dalla Croisette nel 2008, tanto per chiudere il cerchio, e ora alle prese con il suo primo cortometraggio pubblicitario. A guidare il progetto il desiderio di lasciarsi andare, e lo sguardo diretto, sincero e delicato di Dolan, che condensa in un minuto gioia e libertà, luce e grazia, alternando all'energia straordinaria della Roberts la bellezza rara dei diamanti custoditi come piccoli talismani all'interno della capsula d’oro del nuovo Happy Sport. Un inno alla creatività e ai valori del marchio di cui Julia Roberts, spirito libero, è la più alta rappresentazione. Celebre per la sua espressività, l'attrice senza dire una parola fa trasparire dallo schermo un racconto spontaneo e senza filtri di una spensieratezza che dà speranza, di balli sfrenati che mettono di buon umore, di momenti preziosi fatti di sguardi complici e risate. Un passo a due, un ritmo elettrizzante e voluttuoso. Un passo di lato, ed ecco che questo swing irresistibile invoglia ad alzarsi e a ballare sui tavoli, un prendersi, rincorrersi e poi lasciarsi di nuovo.

Photo credit: Chopard
Photo credit: Chopard

Il corto di Dolan, che si snoda sulle note di Upside Down di Paloma Faith, immortala con estrema eleganza la libera corsa dei diamanti e il fascino senza tempo di Julia Roberts, raccontando lo stile audace e la vitalità dell'orologio lanciato nel 1993 da Caroline Scheufele. Questa icona dell'orologeria è sublimata infatti da diamanti in movimento, chiamati Happy Diamonds dalla madre di Caroline Scheufele, che la prima volta che li vide pronunciò la frase che racchiude al suo interno la vera essenza del segnatempo : "questi diamanti sono più felici in libertà". La cinepresa di Xavier Dolan, diretta, vibrante e senza complessi, coglie tutta la forza dell’incontro tra Julia Roberts e un segnatempo che rovescia tutti i codici dell’orologeria, raccontando una lovestory che ricorda che tutti possiedono la capacità di reinventarsi e diventare la propria, personalissima, autentica, leggenda. Alloggiati all'interno di una capsula d'oro impalpabile, i diamanti Chopard liberi per diventano un'estensione degli impulsi e delle emozioni di chi li indossa, come fossero talismani.