Julia Roberts su Ticket to Paradise: «Sceneggiatura adatta alla mia età»

Dopo anni di latitanza dalle commedie romantiche, Julia Roberts ha scelto «Ticket to Paradise» per la sceneggiatura adatta alla sua età.

«Penso che sia diverso leggere questi copioni a 54 anni. Non posso leggere una storia come “Il matrimonio del mio migliore amico” in cui cado dalla sedia e tutte queste cose perché… “Ti romperesti un’anca”», ha concluso ironico il suo co-protagonista George Clooney.

«Ma è stato bello leggere qualcosa che fosse adatto all'età, in cui le battute avessero un senso e in cui apprezzi e capisci cosa stanno passando queste persone. È questo che la gente vuole vedere, il tuo legame con un’opera (…)».

In «Ticket to Paradise», le star di Ocean's Eleven interpretano due ex in guerra che si alleano per impedire alla figlia, interpretata da Kaitlyn Dever, di sposarsi con un uomo appena conosciuto.

È il primo film di Julia dopo quattro anni e non ha intenzione di aumentare il carico di lavoro una volta che i suoi tre figli adolescenti avranno lasciato il nido.

«Prendo tutto come viene. Cerco di essere super presente e di non pianificare, e non ho nessun lavoro da fare in futuro», ha detto.

«Ticket to Paradise» uscirà nei cinema del Regno Unito alla fine del mese e negli Stati Uniti a ottobre.