Justin Bieber è ancora grave dopo la paralisi: annullate tutte le date del tour


Justin Bieber è stato costretto a cancellare i concerti rimanenti del "Justice World Tour".
Il cantante sta combattendo contro la sindrome di Ramsay Hunt che gli ha causato una paralisi facciale e difficoltà di udito.
Il 28enne è quindi stato costretto a cancellare altri show del "Justice World Tour" negli Stati Uniti, che avrebbero dovuto svolgersi fino all'inizio di luglio, inclusa un'esibizione al SummerFest di Milwaukee, nel Wisconsin, il 24 giugno.
Un comunicato ufficiale del promotore del tour AEG Presents ha fatto sapere ai fan dell'artista che tutti i concerti saranno posticipati e che purtroppo non si sono potute stabilire ancora nuove date. Justin continuerà ovviamente a ricevere "le migliori cure mediche" in previsione di un suo ritorno il più presto possibile.
In un post pubblicato su Twitter si legge: "Justin continua a ricevere le migliori cure mediche possibili, è ottimista per la sua guarigione e non vede l'ora di tornare in viaggio ed esibirsi per i suoi fan all'estero entro la fine dell'estate".
Ospite di "Good Morning America" la moglie del divo della musica, Haley Bieber, ha risposto ad alcune domande sulle condizioni di salute del marito.
"Sta molto meglio, Justin migliora ogni giorno di più. Naturalmente per lui è una situazione spaventosa da gestire, ma tornerà presto in sesto e sono davvero grata per questo".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli