Justin Bieber: «Il primo anno di matrimonio è stato molto difficile»

·1 minuto per la lettura

La relazione tra Justin Bieber e la moglie Hailey non è sempre andata a gonfie vele. Soprattutto nel primo anno di matrimonio a causa dei vecchi traumi e della tendenza a non fidarsi del cantante, che ha dovuto affrontare il successo mondiale e gli accecanti riflettori della fama quando era poco più che un adolescente.

Bieber, oggi 27enne, ha dichiarato al numero di maggio di GQ: «Il primo anno di matrimonio è stato molto difficile perché c'era molto in ballo, molti traumi dal passato. C'era semplicemente mancanza di fiducia. C'erano tutte queste cose che non vuoi ammettere alla persona con cui stai, perché fa paura. Non vuoi spaventare l'altro dicendo: “Sono spaventato”».

Grazie alla fede in Dio e all’amore di Hailey, Justin si sente oggi molto più sicuro di sé e pronto ad allargare la famiglia.

«È bello il fatto che abbiamo questo sguardo verso il futuro. Prima, non riuscivo a vedere la mia vita in avanti. La mia vita familiare era instabile, non avevo niente di significativo. Non avevo nessuno da amare. Non avevo nessuno su cui contare», ha raccontato la popstar.

Nel 2017 Justin rivela di essere precipitato in una forte depressione.

«Avevo tutto quel successo, ma poi mi dicevo: “Sono ancora triste, soffro ancora”. Quindi per me le droghe erano un agente paralizzante per poter andare avanti».

All’apice del suo abuso di droga, Justin veniva monitorato dalle sue guardie del corpo, che a volte controllavano se respirasse ancora. «Avevo perso il controllo della mia vita per la mia carriera».

Con le sue rivelazioni, Justin spera di poter aiutare chi soffre di problemi dipendenza a uscire dal tunnel.

«Ho una moglie che adoro, mi sento confortato. Mi sento al sicuro», ha assicurato la popstar.