Kanye West, dalle sneaker ai mobili per Ikea

Non solo dischi, scarpe da ginnastica e abiti: Kanye West è deciso a conquistare il mondo (e anche a diventare presidente degli Stati Uniti, stando a quanto da lui stesso dichiarato lo scorso anno dal palco degli Mtv Music Awards e ribadito nei giorni scorsi), ed è ben consapevole del fatto che la missione passa anche dalle case di tutti i potenziali sostenitori.

Sarà per questo, forse, che il rapper più chiacchierato del mondo dello spettacolo ha annunciato l’intenzione di volersi dare all’interior design collaborando con una delle aziende più famose al mondo: Ikea. Intervistato da Annie Mac, conduttrice dello show della Bbc Radio 1, West si è detto un grande fan del colosso dell’arredamento svedese, rivelando che “devo lavorare con Ikea, creare mobili, magari per un piccolo appartamento dallo stile minimalista in un college per studenti”.

Una dichiarazione d’intenti che si è conclusa con un appello per l’azienda svedese: “Ikea, lascia che Kanye crei (West parla spesso di sé in terza persona, ndr), lascialo fare le sue cose, perché voglio un letto fatto da lui, una sedia fatta da lui… voglio più prodotti fatti da lui”.

Nell’attesa di ricevere la chiamata da Ikea, Kanye non rimarrà comunque con le mani in mano, e forse proprio per andare incontro alle esigenze degli studenti per cui vorrebbe disegnari mobile, ha annunciato di avere un’idea per un’ulteriore collaborazione con Adidas, per cui ha già firmato le Yeezy, le sneaker diventate un cult, per una nuova linea di scarpe dal prezzo più abbordabile: “Ho intenzione di andare da Adidas e sottolineare che non hanno mai fatto un paio di scarpe sotto i 50 dollari, e che ne dobbiamo fare un paio che ne costi non più di 30 e sia il più cool di sempre. Per me, la cosa che sto dicendo ora è la più eccitante che abbia mai detto”.