Kate Middleton e lo smart working dal castello di Sandringham: invidia a mille, duemila, tremila

Di Giovanna Gallo
·2 minuto per la lettura
Photo credit: CHRIS JACKSON - Getty Images
Photo credit: CHRIS JACKSON - Getty Images

From Cosmopolitan

Lavorare da casa ormai è diventata l'unica opzione disponibile per una moltitudine di lavori che prima si facevano rigorosamente fuori dalle mura domestiche. Questa nuova modalità Covid approved ha decisamente molti pro, ma tra i contro dello smart working c'è quello di rimanere concentrati in un ambiente poco legato al mondo del lavoro. E pure Kate Middleton ne sta subendo le conseguenze, con i figli a casa in DAD e lavoro da royals da portare avanti. La soluzione è spuntata fuori nelle ultime news royal : da Anmer Hall nel Norfolk, la Duchessa di Cambridge sta andando a fare smart working a Sandringham. Mica male come ufficio in casa, no?

Le due "case" sono vicinissime - anzi, a dire il vero Anmer Hall si trova proprio nella tenuta di Sandringham ed è un regalo della Regina Elisabetta al principe William e Kate - e la famiglia Cambridge si è (ri) trasferita in campagna a causa del lockdown in UK e della nuova emergenza Covid-19 che ha investito il paese. In più le scuole sono chiuse e i bambini studiano a casa, gli impegni sono di nuovo ridotti al minimo e si può solo lavorare dal salotto. Che sia un bel salotto, quindi!

Kate Middleton e lo smart working dal castello di Sandringham: invidia a mille

Noi vogliamo un sacco di bene ai tre bambini Cambridge George, Charlotte e Louis e pure alla loro tata storica, Maria Borrallo ma di certo averli tutti e tre in casa non deve essere facile. Ok, non ce la vediamo Kate Middleton che sclera perché non riesce a lavorare tra una chiamata d'emergenza dei bambini e i compiti da fare, avendo la casa piena di aiuti. Però vuoi mettere uscire di casa per andare a lavorare in una location così?

Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images

Hola! riporta che è stata la regina Elisabetta a concedere il benestare a Kate e William di Cambridge per lavorare da Sandringham, che in alcune stanze è attrezzata come un vero e proprio ufficio. Così a un certo punto, se le cose ad Anmer Hall si mettono male e i bambini impazziscono dietro ai compiti, Kate può semplicemente indossare il cappotto e cambiare tenuta, passando dalla magione in cui vivono a uno dei castelli più iconici e amati della monarchia britannica.

Considera che ad Anmer Hall non manca niente per essere la casa dei sogni: un campo da tennis, la piscina, galline e cavalli. I bambini hanno già trascorso la quarantena dura di marzo 2020 con i genitori proprio tra le mura dell'amatissima casa di campagna in cui il piccolo George, quando è nato, ha trascorso i primi anni di vita.

Il plus: avere Sandringham a due passi. Uno staff dedicato. Zero bambini intorno che si lamentano o vogliono attenzioni. Dalla nostra postazione in casa vista muro, sotto sotto (ma neanche così in profondità) noi Kate Middleton la invidiamo. Sei dei nostri?