Keanu Reeves: salto da un palazzo di 46 piani per «Matrix Resurrections»

·1 minuto per la lettura

Keanu Reeves è un temerario. E lo ha dimostrato ancora una volta sul set di «Matrix Resurrections», quando in uno dei suoi stunt è saltato per ben venti volte da un palazzo di 46 piani.

A rivelarlo è stato lo stesso interprete di Neo al The Late Show with Stephen Colbert: «Ho saltato giù da un edificio di 46 piani. Per venti volte. Perché stiamo parlando di Matrix e di Lana Wachowski: lei ha bisogno della luce giusta per girare, e a volte pretende la luce naturale, e tu vuoi accontentarla essendo il suo attore e in fondo anche tu vuoi che il film sia perfetto. Ma ero legato con i cavi, ovviamente», ha raccontato. «Volevamo farlo con la luce perfetta, la luce del mattino, e così l'abbiamo fatto. Direi che abbiamo saltato circa 19, 20 volte nel corso di due giorni. È stato difficile la prima volta, ma dalla seconda in poi la paura è scomparsa. Credo che non bisogna farsi sopraffare dalla paura ma sia necessario affrontarla, assorbirla, e poi lasciarsi andare. "Buttarsi", per così dire. Ed è quello che abbiamo fatto».

Reeves e la co-star Carrie-Anne Moss, iconica interprete di Trinity, sono stati visti saltare giù da un palazzo a San Francisco nel febbraio del 2020. All’epoca, vista la grande pericolosità, pensavano che la regista si fosse servita di una controfigura, ma non è stato così.

«Matrix Resurrection» arriverà nelle sale il 1° gennaio 2022.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli