Kevin Spacey sotto accusa: lo difende il produttore del film di Franco Nero

·1 minuto per la lettura

Kevin Spacey, interprete della nuova pellicola diretta da Franco Nero «L'uomo che disegnò Dio», ha diviso gli appassionati di Hollywood.

L’attore, che a seguito delle accuse di molestie sessuali risalenti al 2017 è rimasto a corto di ingaggi cinematografici, è stato di recente arruolato nella parte del detective nel nuovo film di Franco Nero.

Il produttore del progetto, Louis Nero, scende in campo in sua difesa.

«In Italia non sappiamo i dettagli di tutto quello che è successo, dunque non parliamo di quello che non sappiamo», ha spiegato Nero a Entertainment Tonight. «Non posso dire nulla riguardo a queste cose. So solo che Kevin è un grande attore. Questa era la mia unica preoccupazione, tutto qui».

I primi dettagli trapelati in rete sulla trama del film descrivevano il personaggio di Spacey come un presunto pedofilo. Nero corregge: «Non c'è niente che riguardi la pedofilia, come ho letto su internet. È falso».

Online si è letto anche che la moglie del regista Franco, Vanessa Redgrave, facesse parte del cast. Ma anche questo è stato smentito dai rappresentanti dell’attrice 84enne.