Kim Kardashian: dress code obbligatorio durante la visita in Vaticano

·1 minuto per la lettura

Durante una recente visita in Vaticano Kim Kardashian ha assicurato ai fan di «aver aderito» al dress code.

All'inizio di questa settimana, come parte di un viaggio a Roma, in Italia, la star del reality e un gruppo di amici - tra cui personaggi del calibro della top model Kate Moss - hanno visitato la sede della Chiesa cattolica romana e la Cappella Sistina.

Giovedì, Kim è andata su Instagram per pubblicare una serie di scatti di se stessa all'interno degli edifici e, nella didascalia di accompagnamento, ha sottolineato che per tutto il tour ha sfoggiato una giacca sopra il suo abito di pizzo bianco.

«Durante il tour della Città del Vaticano @vaticanmuseums abbiamo vissuto l'esperienza più incredibile. È stato fantastico poter vedere di persona l'arte iconica, l'architettura e le antiche sculture romane, in particolare le opere di Michelangelo», ha scritto Kim Kardashian alla sua community.

«Abbiamo anche avuto l'opportunità di vedere l'archivio privato delle vesti indossate da ogni papa della storia, risalenti al 1500. Grazie @ocspecial per aver organizzato la visita. (Non preoccuparti, ho rispettato il dress code e mentre ero all'interno della Basilica di San Pietro e della Cappella Sistina mi sono completamente coperta)».

Il Vaticano ha un rigido codice di abbigliamento: i visitatori devono avere braccia, spalle e gambe coperte.

Oltre alla sua visita alla Città del Vaticano, Kim è stata avvistata mentre osservava il Colosseo e posava accanto alla Fontana di Trevi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli