Kim Kardashian vuole costruire un bunker nella sua proprietà: è guerra con i vicini

·1 minuto per la lettura

Kim Kardashian fa arrabbiare i suoi vicini di casa.

La star americana infatti starebbe pensando di far costruire un bunker sotterraneo nella sua proprietà californiana di Hidden Hills.

Tuttavia, come riportano i documenti legali ottenuti dal The Blast, un vicino si è già rivolto a un giudice chiedendo l’annullamento del pericoloso progetto, poiché la proprietà si trova a ridosso di un gasdotto ad alta pressione.

A suo avviso il piano della Kardashian rappresenterebbe un enorme pericolo per la comunità.

Il progetto della socialite includerebbe un caveau, un "centro benessere" e un parcheggio sotterranei, nonché l'aggiunta di un corpo di guardia distaccato dalla proprietà.

Diversi abitanti del quartiere hanno già inviato varie lettere di diffida alla Hidden Hills Association, esortando Kim a rinunciare ai suoi piani.

Il progetto ambizioso dell’ex moglie di Kanye West avrebbe inoltre un impatto ambientale non indifferente.

Nell’esposto, uno dei vicini di casa ha ricordato la tragedia dell’esplosione di San Bruno (California) del 2010, quando «molte persone persero la vita e molte case furono danneggiate a causa dell’esplosione di un gasdotto».

La parola passa ora al giudice che dovrà decidere se stoppare o meno il piano della Kardashian.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli