L’Eredità e Insinna sotto accusa: “Il campione è aiutato”

l'Eredità

Gli utenti social sono scatenati contro l’Eredità, il game show condotto da Flavio Insinna che va in onda nel preserale di Rai1. Dal alcuni giorni infatti il campione in carica è Juan Ranieri, un giovane che vive a Como ma di origini argentine. La sua storia ha commosso i telespettatori dell’Eredità, tanto che i più maliziosi sostengono, tra un cinguettio e l’altro, che il programma starebbe favorendo il ragazzo per continuare a farlo vincere.

Un’Eredità pesante

Juan Ranieri vive da diverso tempo in Italia e il 2 dicembre 2018, quando giunto alla fase finale del gioco, ha raccontato della morte del fratello e del periodo buio che ha passato dopo la scomparsa del familiare, a cui era molto affezionato. Quella stessa sera, Juan Ranieri è riuscito a portarsi a casa 27.500 euro prendendosi quindi una bella rivincita sulla vita.

Ma per il giovane la fortuna ha continuato a bussare anche nei giorni successivi, tanto che finora ha accumulato un bottino da 122.500 euro. Con il passare del tempo, però, i telespettatori sembrano aver perso l’entusiasmo verso Juan tanto da arrivare a sostenere che gli autori dell’Eredità preparerebbero per il ragazzo domande più facili rispetto a quelle poste agli altri concorrenti.

Durante una sfida Juan doveva indovinare per esempio “Il numero da dire al medico”, “Piccola sedia di legno” e “Lo pesca chi ha fortuna” mentre all’altro sono capitate domande come “Matematico dell’antichità”, “Gruppo di lingue come il finlandese” e “Misura le variazioni di un fiume”. L’indignazione social comincia quindi a montare tanto che un utente, dopo che il giovane ha perso l’ultima ghigliottina, ha tweetato ironicamente: “Peccato, stasera Juan non ha avuto il suggerimento giusto”.