L’olio di Argan, utile per la pelle e per i capelli

·2 minuto per la lettura
olio di argan
olio di argan

C’è un prodotto, legato alla bellezza e al benessere, che da semi sconosciuto è riuscito a diventare, nel giro di pochi anni, il più diffuso, il più ricercato, il più venduto, il più utilizzato e molto probabilmente il più conosciuto. Invece di continuare con questa serie di “il più”, che potrebbe essere praticamente infinita, preferiamo dirvi di che prodotto si tratta: stiamo parlando, o meglio stiamo per parlare, dell’olio di Argan. Andiamo ora ad analizzarne le caratteristiche e i possibili utilizzi.

Che cos’è l’olio di Argan

Si tratta di un integratore alimentare naturale che ha importantissime proprietà sotto tantissimi punti di vista. Per esempio, sapevate che è ottimo per guarire le ferite, migliorare le cicatrici e dare sollievo dal fastidio procurato dalle eruzioni cutanee? Oltre a queste capacità meno note, l’olio di Argan è probabilmente principalmente usato per curare e nutrire la nostra pelle e i nostri capelli, trattandosi di uno dei prodotti più efficaci nel mondo della cosmesi e della cura del corpo.

Cosa contiene l’olio di Argan e perché è utile per la nostra pelle

Innanzitutto, parliamo di cosa contiene l’olio di Argan, una serie di elementi che sono in grado di donargli tutte queste caratteristiche positive: all’interno dell’olio di Argan si trovano la vitamina A, la vitamina B e anche la vitamina E; inoltre è molto ricco di acidi grassi Omega-6, di antiossidanti e di acido linoleico. Questa serie di elementi lo rendono un prodotto estremamente utile per mantenere la pelle umida e per renderla morbida. L’olio assorbe rapidamente e non unge: proprio per questo, può essere utilizzato tranquillamente anche sul viso, apportando i medesimi benefici.

Utilizzare l’olio di Argan anche sui capelli

Oltre a portare notevoli vantaggi alla nostra cute, l’olio di Argan è estremamente utile anche per i capelli, prevenendone la caduta e favorendone la crescita. Inoltre, è in grado di contrastare la secchezza e la fragilità dei capelli, prevenendo o comunque limitando sia l’insorgenza delle doppie punte che la formazione della forfora. Ovviamente l’utilizzo dell’olio di Argan e la valutazione di quale possa essere la giusta quantità da applicare vanno valutati sulla base della qualità, della lunghezza e della consistenza dei capelli: si consiglia sempre di iniziare con poche gocce per poi incrementare fino a raggiungere la quantità che ci sembra più adatta per le caratteristiche della nostra chioma. Un consiglio: non vi limitate al cuoio capelluto, ma spalmate in modo equo l’olio sulla cute, sulla lunghezza e soprattutto non trascurate le punte.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli