L’ultimo saluto all'immensa Raffaella Carrà, dalla processione a Roma ai funerali di domani

·3 minuto per la lettura
Photo credit: Elisabetta A. Villa - Getty Images
Photo credit: Elisabetta A. Villa - Getty Images

I suoi luoghi del cuore, dove la sua stella ha iniziato a brillare per poi illuminare il cielo di tutto il mondo. Il corteo funebre che partirà oggi 7 luglio alle ore 16 dalla casa romana di Raffaella Carrà che si è spenta lunedì pomeriggio nella clinica Villa del Rosario dove era ricoverata da una ventina di giorni, toccherà solo una piccola parte dei luoghi simbolo in cui si è presa la scena, ha rotto tabù sfidando pregiudizi e cambiando per sempre i connotati del tubo catodico. L'Auditorium Rai del Foro Italico, la sedi Rai di Via Teulada e Viale Mazzini e il Teatro delle Vittorie, le tappe della processione che è un atto dovuto a una delle artiste più grandi della storia dello spettacolo italiano e non solo.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Parte da Via Nemea 21 a Roma il corteo dedicato all'ultimo saluto a Raffaella che toccherà i luoghi simbolo della sua carriera, dove si fermerà per un minuto di omaggio. La partenza è prevista dalla sua casa capitolina a cui era profondamente legata. Prima tappa all'Auditorium Rai del Foro Italico di Largo de Bosis, da cui per anni andò in onda Carramba!, il programma televisivo trasmesso tra il 1995 e il 2008 definito il primo esperimento di tv delle emozioni a cui in tantissimi si sono ispirati e continuano a farlo.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Seconda tappa in via Teulada 66 dove si trovano gli storici studi in cui la Carrà debuttò al fianco di Lelio Luttazzi nel 1961 con Tempo di danza e sempre dove 20 anni dopo venne realizzato quel Pronto, Raffaella?, che ha rivoluzionato il mezzogiorno in tv. Prima di arrivare al Campidoglio, dove verrà allestita la camera ardente, il corteo si fermerà anche davanti alla sede Rai di viale Mazzini e al Teatro delle Vittorie, sede di tanti programmi di successi della Raffa Nazionale tra cui Mille Luci insieme a Mina, Canzonissima con Corrado e il suo ultimo lavoro, A raccontare comincia tu.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

La camera ardente resterà aperta dalle 18 fino alla mezzanotte di mercoledì 7, poi dalle 8 alle 12 e dalle 18 alla mezzanotte di giovedì 8 e infine venerdì 9 dalle 8 alle 11: l'ingresso sarà dalla Cordonata e poi, attraverso Piazza del Campidoglio e la scalinata del Vignola. I funerali, invece, sono stati organizzati venerdì alle 12 nella chiesa di Santa Maria in Ara Coeli al Campidoglio. Un ultimo saluto alla regina dell’intrattenimento, della provocazione nel garbo, dell’innovazione nella tradizione che anche nella malattia che "da qualche tempo aveva attaccato quel suo corpo così minuto eppure così pieno di straripante energia", come raccontato dall’amico di una vita Sergio Japino, non si è arresa e snaturata lottando senza spettacolarizzare ma con il coraggio e la volontà ferrea dei guerrieri valorosi che a prescindere dal finale non perdono mai.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Raffaella Carrà è morta a 78 anni e senza esagerazioni il mondo non sarà più lo stesso. Riuscire a sintetizzare tutto l’affetto da profili verificati e non è matematicamente impossibile, qui abbiamo condiviso i post social più belli: tutti hanno un aneddoto legato a lei, da chi ha avuto il piacere di incrociarla sulla strada a chi nonostante lo schermo l’ha sentita vicina a parte della famiglia.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

"Faccio un appello: chiedo a tutti i suoi fan, in Italia, nel mondo, nelle chiese dei piccoli paesini come in quelle delle grandi città, di darsi appuntamento alle ore 12 di questo venerdì, per offrire tutti insieme l'ultimo saluto virtuale a Raffaella", l'appello toccante e bellissimo del suo Sergio, che sicuramente non rimarrà inascoltato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli