La collezione Uniqlo con il Louvre è la fusione (à porter) di arte e moda che stavamo aspettando: save the date

Di Giulia Pacella
·3 minuto per la lettura
Photo credit: Courtesy Photo Uniqlo
Photo credit: Courtesy Photo Uniqlo

From ELLE

Le commistioni tra moda e arte non sono certo cosa nuova, anzi. Ma in tempi di pandemia con teatri, cinema e musei chiusi, sapere di poter avere un contatto ravvicinato e quotidiano con l'arte è una gran bella notizia. Soprattutto se si unisce a una parola chiave come accessibilità. Il merito questa volta è tutto di Uniqlo che con la sua ultima collaborazione ci porta nel cuore del Museo del Louvre di Parigi con una collezione interamente dedicata ad alcune delle opere d'arte più celebri ospitate in quello che forse possiamo definire senza troppi dubbi il museo più bello al mondo. Non è la prima volta che il marchio giapponese di lifewear collabora con un museo (in passato lo aveva fatto con il MoMa di New York - era il 2013 - e poi con la Tate Modern di Londra, il Museum of Fine Arts di Boston o il MACBA di Barcellona) ma stavolta la partnership di lungo corso - che segna una collaborazione tra Uniqlo e il Musée du Louvre di ben 4 anni - prevede un programma ad ampio raggio, in cui la collezione di T-shirt Uniqlo con le opere d'arte più belle del Louvre (e di cui vi raccontiamo tutto qui sotto) è solo la punta di un iceberg, fatto di molte altre iniziative.

Photo credit: Courtesy Photo Uniqlo Museo del Louvre
Photo credit: Courtesy Photo Uniqlo Museo del Louvre
Photo credit: Courtesy Photo Uniqlo Museo del Louvre
Photo credit: Courtesy Photo Uniqlo Museo del Louvre
Photo credit: Courtesy Photo Uniqlo Museo del Louvre
Photo credit: Courtesy Photo Uniqlo Museo del Louvre

Tra queste, Uniqlo sarà sponsor a partire dalla primavera 2021 dei cosiddetti Free Saturday Nights (un programma di aperture notturne - pandemia permettendo - per incoraggiare i visitatori a conoscere il Louvre in un ambiente più rilassato, rispetto alle classiche visite diurne, alla scoperta di angoli poco conosciuti dell'ex palazzo dei re di Francia). E nell'attesa di poter tornare ai piedi della Nike di Samotracia.... Segnate subito questa data vicinissima (olé) in agenda: 4 febbraio 2021. Mancano solo pochissimi giorni al lancio della collezione Musée du Louvre di T-shirt Uniqlo firmata dall'artista grafico Peter Saville per poter finalmente avere e indossare una T-shirt con la Gioconda o una felpa con la Venere di Milo, o un'altra delle opere parte di questa collezione speciale, simbolo ed espressione di un desiderio da parte di Uniqlo che oggi è ancor più benefico e salvifico: colorare la vita attraverso l'arte.

Photo credit: Courtesy Photo Uniqlo Museo del Louvre
Photo credit: Courtesy Photo Uniqlo Museo del Louvre
Photo credit: Courtesy Photo Uniqlo Museo del Louvre
Photo credit: Courtesy Photo Uniqlo Museo del Louvre

La celebre linea Uniqlo UT viene dunque reinterpretata con le opere del Louvre rilette dall'artista britannico Peter Saville (sua la celebre copertina del primo album dei Joy Divisione Unknown Pleasures e quelle dei New Order) e dal suo consueto approccio grafico, fatto di associazioni visive inusuali e sofisticate de-contestualizzazioni. Ecco dunque che le opere d'arte del Louvre vengono rappresentate attraverso il sistema di numerazione dell'inventario del Museo, come ulteriore elemento narrativo/visivo della loro storia e mostrandoci la logica nascosta di questi capolavori. I codici logici di classificazione delle opere diventano essi stessi opera grafica stampata assieme alle opere d'arte.

Siete pronti a una shopping wishlist cifrata? Noi ovviamente vorremo subito una MR 316, e anche una MA 399. Per non parlare della MR1777

NB: La collezione Uniqlo Museo del Louvre si arricchisce anche di una linea donna con T-shirt grafiche in cui le opere sono accoppiate a motivi floreali o felpe con cappuccio che concentrano sul tema della donna.

“Sono onorato ed entusiasta di collaborare con il famoso Museo del Louvre. Questo è un sogno di lunga data che si avvera", ha affermato Tadashi Yanai, Chairman, President, e CEO di Fast Retailing. "Uniqlo ha fatto molto fino ad oggi per condividere il piacere dell'arte con il pubblico in generale, soprattutto in linea con il nostro impegno al lifewear, che significa capi progettati per aiutare a migliorare la vita quotidiana di tutti. Ci auguriamo che la nostra partnership con il museo possa consentire a quante più persone possibili di sperimentare e apprezzare la bellezza universale dei capolavori nelle loro collezioni."