La Columbia University Mailman School of Public Health e il nesso fra stipendi bassi e patologie

Uno studio mette in relazione lavori sotto pagati e memoria labile
Uno studio mette in relazione lavori sotto pagati e memoria labile

Guadagnare poco può danneggiare la memoria: i risultati di uno studio della Columbia University Mailman School of Public Health hanno evidenziato il nesso fra stipendi bassi e declino più veloce delle capacità mnemoniche fino alla pensione. Esiste già una letteratura scientifica su lavori a basso salario e stato di salute non ottimale. Ma non ci sarebbero solo sintomi depressivi, obesità e ipertensione, bensì anche il declino cognitivo in età avanzata. I risultati dello studio sono stati pubblicati sull’American Journal of Epidemiology e sono stati discussi all’Alzheimer’s Association International Conference 2022.

Guadagnare poco può danneggiare la memoria

Katrina Kezios, ricercatrice presso il Dipartimento di Epidemiologia della Columbia University Mailman School of Public Health ed autrice primaria, ha detto: “La nostra ricerca fornisce nuove prove che l’esposizione prolungata a bassi salari è associata a un declino accelerato della memoria più avanti nella vita”. E ancora: “Questa associazione è stata osservata nel nostro campione primario e in una coorte di convalida”. Ma come è stato condotto lo studio? I ricercatori Usa hanno analizzato i dati di 2.879 individui nati tra il 1936 e il 1941 dello studio nazionale sulla salute e la pensione (HRS) degli adulti per gli anni 1992-2016.

Cosa si intende per “salario basso”

E la definizione di “salario basso” come parametro?  Sarebbe quello orario inferiore a due terzi del salario federale salario medio per l’anno corrispondente. Poi i ricercatori hanno classificato i partecipanti in coloro che non hanno mai guadagnato salari bassi, coloro che hanno ricevuto salari bassi a tratti o sempre salari bassi dal 1992 al 2004. E i risultati? I lavoratori con salari bassi sostenuti hanno sperimentato un declino della memoria significativamente più veloce in età avanzata. Negli Usa il salario minimo federale è di 7,25 dollari l’ora ormai dal 2009 e negli anni ha risentito dell’inflazione. Ha spiegato l’autrice senior Adina Zeki Al Hazzouri: “I nostri risultati suggeriscono che le politiche sociali che migliorano il benessere finanziario dei lavoratori a basso salario possono essere particolarmente benefiche per la salute cognitiva”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli