La design gallery della settimana è il racconto (e l'augurio) di un bianco Natale pieno di luce

Di Isabella Prisco
·6 minuto per la lettura
Photo credit: Courtesy Photo Giorgia Fantin Borghi
Photo credit: Courtesy Photo Giorgia Fantin Borghi

From ELLE Decor

Ed eccolo qui, il Natale 2020. Tocco finale di un quadro disarmonico e disorientante nato nel tempo di una pandemia che resterà nei ricordi di tutti, arriva incorniciando l'anno che sta per finire. Giallo, arancione e rosso sono ancora le sfumature di un'Italia divisa nei confini ma unita nel cuore. Lì, nel profondo di ognuno di noi, l'attesa, intrisa di speranza, si tinge infatti di un candore comune che, nella coralità del pensiero, trionfa sugli altri per la sua purezza d'animo. "Il bianco è il suono di un silenzio che, improvvisamente, riusciamo a comprendere", scriveva Vassily Kandinsky nella sua celebre opera Lo spirituale nell'arte. Così neutro ma ricco di energia latente, il colore-non-colore per antonomasia racchiude l'essenza del futuro. "È la giovinezza del nulla, o meglio, un nulla prima dell’origine, prima della nascita. Forse la terra risuonava così nel tempo bianco dell’Era Glaciale". Analizzando la forte dipendenza tra musica e opera artistica, il precursore e fondatore della pittura astratta associa dunque la somma convenzionale di tutti i colori dell'iride alla pausa tra una battuta e l'altra di un'esecuzione musicale, che prelude ad altri suoni. Una sorta di limbo, senza accenti e senza sorprese, vissuto aspettando il domani.

May your days be merry and bright. And may all your Christmas' be white cantava invece nel 1942 Bing Crosby sulle parole di Irving Berlin. Il brano, il singolo discografico più venduto della storia con oltre 50 milioni di copie acquistate, sogna ancora oggi un bianco Natale, tra le le cime degli alberi scintillanti e la neve. Una cartolina natalizia che, dalle finestre delle nostre case, quest'anno possiamo solo immaginare (salvo nevicate improvvise su tutto il Paese). Lontano dalle piste da sci e dalle baite di montagna, il bianco che colora le festività è quindi solo un'atmosfera astratta che parla, ancora una volta, di intimità. Nuance della solennità liturgica e della spiritualità, nell'interpretazione più umana e terrena l'albus dei latini simboleggia tuttavia anche la ri-partenza: in una tela vuota tutta da ri-scrivere, è infatti il colore della luce (e non della resa).

La design gallery della settimana è quindi un racconto, o meglio un augurio, per un Natale pieno di futuro che, nella concretezza degli arredi e degli oggetti che ci circondano, ci dà la spinta e il coraggio per un nuovo inizio. Perché come scriveva Kandinsky il bianco è "un silenzio che non è morto ma ricco di potenzialità".

Edra - Pack

Photo credit: Courtesy Photo Edra
Photo credit: Courtesy Photo Edra

Una banchisa di ghiaccio come base. Un orso sdraiato su un fianco come schienale. È Pack, il divano di Edra firmato da Francesco Binfaré che si ispira al paesaggio artico e alla sua natura. “La forma apre uno spazio nuovo. Nella mente e nella casa. Uno spazio aperto di gioco e di vita. Un angolo di intimità. Un nido caldo”, dice il designer. Nasce così un particolare imbottito che, disponibile sia nella declinazione bianca o nera, traduce i concetti di accoglienza e comfort con forme irregolari e volumi soffici. Complici, il rivestimento in eco-pelliccia e l'imbottitura di Gellyfoam e piuma.

www.edra.com

Saint-Louis - Twist 1586

Photo credit: Benoit Teillet
Photo credit: Benoit Teillet

Twist 1586 è un'audace collezione di bicchieri da degustazione che unisce sapientemente l'estetica alla tecnica. Progetto realizzato dalla maison di Saint-Louis, azienda manifatturiera nata sulla scia delle «Verrerie royale» di Luigi XV, si caratterizza per la particolare lavorazione del cristallo. I parison sono infatti decorati con coste veneziane che rivelano tutte le sfumature del vino grazie ad un sottile gioco di luci.

www.saint-louis.com

Yali Glass - Vignole Table

Photo credit: Milda Bend
Photo credit: Milda Bend

Con Vignole, Yali Glass sperimenta la tecnica della colatura che permette di creare forme solide e resistenti attraverso la modellazione della massa vitrea liquida all’interno di uno stampo. Nasce così il particolare piano in vetro del tavolino da caffè disegnato da Marie-Rose Kahane: dalla forma arrotondata e sinuosa, è un omaggio al paesaggio della laguna veneziana, in cui le isolette, i litorali e i canali creano bacini d’acqua dalle forme irregolari. La silhouette richiama anche i vasi su cui posano le complesse decorazioni floreali secondo l’antico principio giapponese del Moribana.

www.yaliglass.com

Westwing - Frosty Table

Photo credit: Courtesy Photo Westwing
Photo credit: Courtesy Photo Westwing

Piatti marmorei, bicchieri di vetro trasparente, posate d'argento: la tavola Frosty Table firmata dai complementi e dagli accessori acquistabili su Westwing è un'elegante composizione di ghiaccio e fiocchi di neve che cita la bellezza di un paesaggio montano. Accenti metallici e dettagli cristallini si fanno posto tra piatti, coppe e tovagliette in un pot-pourri magico perfetto per il più idilliaco white Christmas.

www.westwing.it

Lapalma - Albero

Photo credit: Courtesy Photo Lapalma
Photo credit: Courtesy Photo Lapalma

La natura entra in punta di piedi e ricorda la bellezza delle sue forme: si presenta così Albero, l'appendiabiti disegnato da Fabio Bortolani per Lapalma, che distende i suoi rami in metallo bianco a varie altezze per ordinare lo spazio in ogni ambiente occupato. Definito da un segno grafico e semplice, traduce la complessità della natura in una composizione minimale che coniuga estetica e funzionalità.

www.lapalma.it

Zanotta - Elica

Photo credit: Courtesy Photo Zanotta
Photo credit: Courtesy Photo Zanotta

Risultato di una ricerca tecnologica sui materiali, abbina l'eleganza della linea plastica alla funzionalità dell'uso: si chiama Elica ed è il tavolo architettonico disegnato da Prospero Rasulo tra il 2009 e il 2010. A caratterizzarlo è il basamento è in Cristalplant, un materiale composito a base di resine poliestere cariche di minerali, che consente di ottenere forme sinuose e torsioni plastiche dalla forza scultorea. Il colore bianco opaco della base si sposa con l'effetto luminoso del piano in cristallo extrachiaro, acidato e verniciato bianco, oppure in candido marmo di Carrara.

www.zanotta.it

Giorgia Fantin Borghi - Tavola Neve Incanto

Photo credit: Courtesy Photo Giorgia Fantin Borghi
Photo credit: Courtesy Photo Giorgia Fantin Borghi

"Abbandonato lo stile minimal, il Natale 2020 sarà confortevole e confortante, alla ricerca di un’atmosfera calda e suggestiva tipica del nido invernale, con particolare particolare attenzione alla sensazione di protezione, al sogno, alla magia e alla speranza per il futuro", dice Giorgia Fantin Borghi autrice di questa meravigliosa tavola natalizia (anche nella foto in apertura). Tra le tendenze individuate dalla table stylist, esperta di galateo del matrimonio e di storia della tavola, spicca il total white: l'apparecchiatura Neve Incanto è un'esplosione di luce, calore e buon auspicio.

www.giorgiafantinborghi.com

Amini Carpets - Valparaise White

Photo credit: Courtesy Photo Amini Carpets
Photo credit: Courtesy Photo Amini Carpets

Le linee eleganti e sinuose disegnate da René Gruau per Fede Cheti si configurano come

una moderna rappresentazione floreale, influenzata dalle stampe tradizionali giapponesi. Che, oggi, nel giorno di Natale, ci ricorda bouquet innevati. Il tappeto Valparaise di Amini Carpets, disponibile anche in giallo, è il risultato tangibile dell’elaborazione dei temi cari all’artista tradotti in un manufatto raffinato e inconfondibile.

amini.it

Rex - Les Origines de Rex

Photo credit: MIC MEDIA IMAGE COMMUNICATION
Photo credit: MIC MEDIA IMAGE COMMUNICATION

Nella ricerca dell’eterna bellezza il marchio, made in Florim, Rex trova il sensuale sostegno delle materie più preziose che la natura propone. Tra queste il marmo bianco, da sempre pietra simbolo di prestigio ed eleganza. Les Origines de Rex esplora infatti il candore e l’eterna bellezza di questa limpida materia attraverso nuove declinazioni estetiche. Tra le quattro varietà ceramiche effetto marmo, Origines Blanc esplora tutta la magnificenza del bianco puro.

www.florim.com