La difesa immunitaria c'è e sembra essere duratura nel tempo.

·2 minuto per la lettura
anticorpi covid vaccino moderna
anticorpi covid vaccino moderna

Una delle domande ancora con risposta incerta in merito ai vaccini covid fin qui approvati dagli organi competenti è: qual è la durata dello scudo immunitatio garantito? Stando a quanto indicato dall’Aifa, Agenzia Italiana del Farmaco, la protezione attesa dovrebbe essere di 9 e i 12 mesi, ovvero un intervallo di tempo molto simile a quello che avviene con i preparati che schermano dall’influenza stagionale. Un recente studio effettuato sul vaccino prodotto dall’azienda Moderna ha dimostrato che gli immunizzati presentano elevata attività anticorpale fino a sei mesi dall’inoculazione della seconda dose e questo dato è da intendersi come molto positivo in quanto gli anticorpi solo sono una parte della risposta immunitaria dell’essere umano. I test sono stati eseguiti dall’Istituto nazionale di allergia e malattie infettive (NIAID) e della Scuola di Medicina dell’Università Emory di Atlanta, in collaborazione con gli scienziati del Kaiser Permanente Washington Health Research Institute di Seattle e della Scuola di Medicina dell’Università del Maryland.

Gli anticorpi covid del vaccino Moderna

Nello specifico gli scienziati hanno analizzato la presenza di anticorpi neutralizzanti del vaccino a 6 mesi dalla seconda dose attraverso tre distinti esami sierologici. Il test immunoassorbente ha evidenziato che i titoli anticorpali sono risultati essere di “92.451 (Intervallo di confidenza al 95% [CI], da 57.148 a 149.562) nei partecipanti con età compresa tra 18 e 55 anni; di 62.424 (CI al 95%, da 36.765 a 105.990) in quelli di età compresa tra i 56 e i 70 anni; e di 49.373 (CI al 95%, da 25.171 a 96.849) in quelli con più di 71 anni”.

Stéphane Bancel, amministratore delegato di Moderna, ha così commentato i dati dello studio: “Siamo lieti che questi nuovi dati mostrino la persistenza degli anticorpi per 6 mesi dopo la seconda dose del nostro vaccino COVID-19. Questi risultati – ha aggiunto – ci danno ulteriore fiducia nella protezione offerta dal nostro vaccino. Restiamo impegnati nel continuare ad affrontare la pandemia di COVID-19”.