La figlia di Roberto Vecchioni rivela come ha reagito il padre al suo coming out


Francesca Vecchioni, figlia 47enne di Roberto Vecchioni, ha raccontato a ‘Il Corriere della Sera’ come ha reagito suo padre quando lei gli ha rivelato di essere lesbica facendo coming out.
“A dire la verità non avevo nessuna intenzione di fare coming out con mio padre, perché avevo paura della sua reazione. È stato lui che è venuto a chiedermi”, ha detto.
“Era maggio, io ero appena uscita dall’adolescenza. Mi chiese se frequentavo qualcuno: mi rovesciai addosso il succo che stavo bevendo. Fino ad allora non avevo detto nulla della mia vita sentimentale: non volevo mentire e quindi omettevo”, ha aggiunto.
Cosa gli ha risposto? “Che era complicato. Si allarmò subito: ‘Perché non me lo vuoi dire, cosa c’è che non va? È un drogato, un poco di buono?! Non sarà mica in galera, vero?’. Era troppo, non potevo non dirglielo: ‘È che non sto con un uomo, papà, sto con una donna!’. Rimase un attimo in silenzio. Poi mi disse: ‘Ma vaf*... mi hai fatto spaventare... Non sapevo più cosa pensare! Ma non me lo potevi dire subito?!’”.
Francesca ha spiegato che il momento del coming out è sempre molto delicato per tutti. “Si ha sempre paura di fare coming out: dipende dalle aspettative che credi che i tuoi genitori abbiano su di te. Ma le aspettative sono plasmate dalla società e quindi siamo noi stessi responsabili di questa cosa: la politica, i media e ognuno di noi. Era anche trent’anni fa: oggi dovrebbe essere diverso, anche se purtroppo ci sono molti casi in cui fare coming out con i propri genitori significa ancora trovarsi di fronte a un muro insormontabile. Adesso che sono madre ho capito ancora di più l’importanza di quelle domande. E della reazione di mio padre e di mia madre: anche lei è stata subito accogliente”, ha concluso.