La macchina delle immagini di Alfredo C, Inu-oh e Lovely boy: i colpi di fulmine di oggi a Venezia 2021

·1 minuto per la lettura
Photo credit: Glauco Canalis
Photo credit: Glauco Canalis

Le recensioni dei nostri colpi di fulmine dalle sezioni collaterali di Venezia 2021. Il meglio della 78 esima Mostra del Cinema di Venezia.

La macchina delle immagini di Alfredo C. di Roland Sejko (Orizzonti extra)

Photo credit: courtesy
Photo credit: courtesy

Il cinema sarà “morte al lavoro 24 fotogrammi al secondo”, ma è anche vita, può riproporre ciò che è stato. Un lavoro spurio che è un regalo sulla figura di Alfredo, operatore del Luce fascista, inviato in Albania, costretto lì alla fine del conflitto e divenuto l’operatore del regime comunista. Si riflette su storia, immagini, propaganda.

Ci piace perché: Roland Sejko (già premiato anni fa con un David di Donatello) si muove tra le attrezzature dell’Archivio Centrale d’Albania dove a contare era la pellicola. Senza nostalgia, giusto per conoscere.

Inu-oh di Masaaki Yuasa (Orizzonti)

Photo credit: courtesy
Photo credit: courtesy

Inu-oh ha sconvolto tutti per il suo aspetto. Almeno sino a quando incontra Tomona, cieco suonatore di biwa, perché allora scopre di avere talento come danzatore. Sono due emarginati, ma un po’ alla volta le loro esibizioni li portano alla fama. E loro stessi mutano.

Ci piace perché: Masaaki Yuasa, regista d’animazione, stavolta narra di un attore esistito nel Giappone del ‘400, rispolverato dallo scrittore Hideo Furukawa, che lo ha raccontato inventando Tomona.

Lovely boy di Francesco Lettieri (Giornate degli autori)

Photo credit: Glauco Canalis
Photo credit: Glauco Canalis

Nic “è un ragazzo pieno di talento e sensibilità”. Lovely Boy è “eccessivo e strafottente verso il mondo”. Ma sono la stessa persona. Meglio, uno è un personaggio del mondo musicale romano, che con Borneo sta riscuotendo successo, l’altro è l’individuo che finirà in un centro di recupero sulle Dolomiti.

Ci piace perché: con Lettieri il talento di Andrea Carpenzano trasforma una figura anche antipatica in un essere umano che lotta per sopravvivere.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli