La meravigliosa parabola dalla morte alla vita di una donna che sconfigge il male e vince due volte

Sconfigge un tumore e resta incinta
Sconfigge un tumore e resta incinta

Bologna, resta incinta dopo il tumore: Giovanna ha 41anni ed aspetta due gemelli e dall’ospedale Sant’Orsola arriva la meravigliosa parabola medica ed umana che dalla morte conduce alla vita, parabola di una donna che sconfigge il male e vince due volte. La donna il questione ha 41 anni e aspetta due gemelli e li aspetta dopo aver lottato e vinto contro un cancro al seno.

Bologna, incinta dopo il tumore

Come ha fatto a vincere? Con ovociti criocongelati e vitrificati 14 anni fa che le sono stati donati gratuitamente. Questo per esserle poi impiantati con risultato una gravidanza gemellare. Il Policlinico Sant’Orsola di Bologna ha seguito il caso e oggi arriva la nota con cui il nosocomio oggi definisce questa storia come insegnamento “di vita, rinascita e solidarietà”.

“Un caso di progresso, successo e speranza”

La struttura di Infertilità e procreazione medicalmente assistita dell’Irccs ha seguito ed operato sul caso e la responsabile della struttura, Eleonora Porcu, ha detto: “Per la prima volta dimostriamo che gli ovociti vitrificati e crioconservati così a lungo hanno un elevato potenziale riproduttivo“. I dati sul caso sono stati enunciati al Convegno Internazionale “35 Years of Oocyte Cryopreservation”, alla presenza di esperti provenienti da tutto il mondo. Ha chiosato la dottoressa Porcu sulla fecondazione: “È un caso particolare che per noi è sinonimo di progresso, successo e speranza“.