La moda dei vestiti pre-loved è un trend, 3 nuovi siti per vendere e comprare online (senza stress)

Di Guia Rossi
·5 minuto per la lettura
Photo credit: Courtesy Vinted
Photo credit: Courtesy Vinted

From Cosmopolitan

Con 24 miliardi di euro generati nel 2019 (dati di BVA Doxa) la second hand economy anche qui in Italia è parte integrante del modus fare shopping. Per fortuna, aggiungiamo noi, visto che la moda 2020 ci ha sì tolto un sacco di libertà ma ci ha pure fatto riscoprire la gioia del recupero e delle ri-scoperte di piccoli grandi tesori sepolti nell'armadio. E in mezzo a quei tesori sono spuntati vestiti che sì, abbiamo amato moltissimo, ma che oggi forse non ci rispecchiano più mica tanto. E qui entrano in scena le exit strategy: perché non rimetterli in circolo grazie ai siti per vendere online moda pre-loved per poi comprare pezzi che meglio si allineano con il resto del guardaroba?

Se hai già una tua lista personale con i migliori ecommerce di moda di seconda mano, stoppa pure la musica: per vendere la pelliccia usata, recuperare pezzi cult della moda anni 2000 o programmare i prossimi look delle feste con vestiti rossi eleganti e paillettes second hand, abbiamo scovato tre nuovissimi siti per vendere (e comprare) su cui puntare adesso. Dove il focus vale molto di più del ricambio dell'armadio: è una vera propria filosofia di vita allineata con i principi di sostenibilità e circolarità.

♥ Vinted Italia l'app per vendere moda pre-loved a zero costi ♥

Con l'intento di contribuire a diffondere la moda circolare in tutta Europa, Vinted sbarca finalmente anche in Italia come il 13esimo paese nel mondo. Si tratta di una nuova piattaforma e app per vendere sia vestiti usati che accessori pre-loved e fare così tantissimo decluttering, significato di creare spazio nell'armadio per accogliere nuove chicche di tendenza. Non male ch capiti proprio sotto data con il Natale e con l'urgenza di fare regali senza brasare risparmi e gruzzoletti. Con una community in espansione di 34 milioni di membri, Vinted sa benissimo che chi compra moda di seconda mano lo fa per due motivi: si sa che comprare used fa risparmiare mentre per chi vende è fondamentale che l'esubero di capi non vada a impattare ulteriormente sull'ambiente.

5 cose da sapere per usare Vinted

  • Per chi vende il guadagno è al 100%

  • Per chi compra, in linea con l’offerta di Vinted in tutta Europa, è disponibile la Protezione Acquisti (pari al 5% del prezzo dell’articolo più una commissione fissa di 0,70 euro)

  • Modalità di spedizione a prezzi vantaggiosi

  • Assistenza clienti sempre attiva e un sistema che integra metodi di pagamento verificati e transazioni protette

  • La scelta è infinita: dall'Italia si accede anche al catalogo Vinted in Francia che attualmente conta 12,5 milioni di utenti

♥ Armadioverde, la piattaforma di moda ecosostenibile dove scambi e vendi ♥

Parlano i numeri. Dal 2015 Armadioverde ha risparmiato 2,7 milioni di metri cubi d'acqua pari a 1100 piscine olimpioniche. Oppure 3600 tonnellate di CO2 pari a 4500 voli aerei sulla tratta Roma/Dubai. Cifre che fanno impressione. E se pensi che ogni vestito buttato finisce in discarica per marcire lentamente producendo metano e aumentando l’effetto serra, prima di fiondarti nei negozi pronto moda adesso hai preso l'abitudine di farti un giro sui siti per comprare moda seconda mano. Armadioverde è tra le realtà che al momento puntano a una vera circolarità della moda e dell'economia e non è un caso se si fa carico dell’intero processo. Dal controllo della qualità, al caricamento delle immagini del singolo articolo, segue anche il ritiro/spedizione dei capi. In questo modo la piattaforma incentiva un sano meccanismo di scambio agevolando così il dialogo tra la community che condivide l’interesse per tutto ciò che è sostenibile. Allungare il ciclo di vita di un prodotto o dargli una nuova vita significa consumare, sprecare e inquinare di meno. Semplice. Ah, ci sono anche le stelline, moneta virtuale che definisce il valore del capo che metti in circolo.

5 tips per capire come funziona Armadioverde

  • Per chi scambia, passano loro a ritirare i capi

  • Per ogni articolo di qualità approvato ti vengono attribuite un certo numero di stelline

  • Solo dopo questo passaggio potrai acquistare utilizzando le stelline aggiungendo una piccola somma in denaro

  • Per la spedizione: è possibile acquistare più capi in momenti diversi, "accumularli" sino al raggiungimento di un importo fisso (79 euro) che sblocca la spedizione gratuita in unico ordine.

  • Se non riesci ad aspettare c'è la consegna standard a 5 euro

♥ In cerca di abiti firmati? Su The Clothest* trovi vestiti eleganti con un messaggio di sostenibilità ♥


Se ancora non ha sentito parlare di Clothest* ci sta, perché è una realtà nuovissima e con un risvolto davvero buonissimo. Si tratta di un e-commerce no-profit appena sbarcato in rete che mette in circolo abiti e accessori second-hand di alta moda e brand di lusso per finanziare progetti importanti. Come ad esempio supportare la Casa Famiglia Caritas di Montevarchi che aiuta circa 200 persone all'anno, con ospitalità per 40 persone mista tra residenze stazionarie e temporanee. Clothest*, nato dall'associazione di volontariato Francesco The S-Hope e guidato da Paolo Iabichino, ha il duplice intento di dare al vestito una missione più nobile del solito e al contempo renderlo un veicolo di un cambiamento positivo. Ok essere fashion victim, ma farlo in modalità consapevole.

Come funziona Clothest*

  • Riempi il modulo e inserisci le informazioni del capo che vuoi donare.

  • La spedizione è a carico di Clothes*

  • Il capo sarà visionato, codificato, valutato, misurato, igienizzato e fotografato. Poi le Stylist interne penseranno a un look abbinandolo ad altri capi.

  • I prezzi sono davvero ottimi, la selezione dei brand spazia da Prada a MaxMara, da Levi's a Diesel. C'è da divertirsi.

  • Il reso è gratuito

Ti è piaciuto l'articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere gli articoli di Cosmopolitan direttamente nella tua mail.

ISCRIVITI QUI