La notte più magica dell'anno nel borghetto dell'Abruzzo

notte di san lorenzo a pretoro

Trascorrere la notte di San Lorenzo a Pretoro è una scelta ottima non solo per ammirare le stelle, ma anche per immergersi nella tradizione del piccolo borgo abruzzese. Vediamo, quindo cosa fare e da dove vedere le stelle cadenti.

Notte di San Lorenzo a Pretoro

Il 10 agosto è una data importante per il piccolo borgo di Pretoro, non solo per esprimere i desideri, ma anche per fare festa e ritrovarsi in compagnia.

Il pittoresco borgo di Pretoro rientra nella provincia di Chieti, in Abruzzo e fa parte della Comunità montana della Maielletta. In più, per la sua bellezza e le sue tradizioni, è entrato a far parte del circuito dei Borghi più belli d’Italia.

Insomma, il luogo perfetto per trascorrere la notte più magica e romantica dell’anno. Infatti, ogni anno si organizza la famosa sagra itinerante di Pretoro, che unisce divertimento e tradizioni. Un momento di festa con buon cibo, musica per ballare e paesaggi meravigliosi. Tuttavia, per quest’anno, a causa del Covid-19, non è ben chiaro se l’evento potrà ripetersi. In genere, l’evento si tiene dal 9 a giorno 11 agosto.

Ma la festa non è l’unico motivo per cui trascorrere a Pretoro la notte del 10 agosto è un’ottima idea. Infatti, il borgo gode di un’ottima illuminazione per ammirare le stelle cadenti. Vediamo, quindi, quali sono i posti migliori per esprimere i desideri.

Pretoro

Guardare le stelle

Per ammirare le stelle a Pretoro e nelle sue vicinanze, prima di tutto basta trovare un punto poco illuminato, da cui è possibile guardare lo spettacolo del cielo.

Un punto ottimo per trascorrere la notte di San Lorenzo, a pochi chilometri dal borgo, è il Parco Naturale Majella.

Invece, all’interno del paese, alcune viuzze poco illuminate possono essere sufficienti per godere di una buona visibilità. In alternativa, salendo sul picco del borgo potrete trovare qualche posticino più riparato dalle luci.

Cosa vedere

Oltre alle stelle, però, il giorno seguente è il momento di esplorare questo splendido territorio abruzzese, tra i luoghi più interessanti e storici della zona. Uno di questi è l’Abbazia di San Liberatore a Maiella di Serramonacesca, in provincia di Pescara. Uno dei più antichi monasteri della regione abruzzese, è divenuto monumento nazionale dal 1902, e la struttura è dedicata a san Liberatore martire.

Altro luogo suggestivo che merita una visita è l’Eremo di Santo Spirito a Majella, un monastero della Congregazione dei Celestini che si trova sulla Majella, nel comune di Roccamorice, ed è un monumento nazionale italiano.