La principessa Charlène è stata di nuovo ricoverata all’ospedale dopo un collasso (ma l'hanno già dimessa)

·3 minuto per la lettura
Photo credit: Jacopo Raule - Getty Images
Photo credit: Jacopo Raule - Getty Images

Da tutta l'estate la vicenda di Charlène di Monaco bloccata in Sudafrica segue più o meno questo schema: prima voci (maligne?) sul possibile divorzio e una volontaria assenza dal principato, poi una notizia sui - piuttosto gravi - problemi di salute della principessa, poi di nuovo rumors sul divorzio, ancora un comunicato su un'operazione chirurgica e avanti così. Ormai ci sono due fazioni: chi si preoccupa per lo stato di salute della moglie di Alberto e chi è pronto a giurare che si tratti di un "esilio volontario". In ogni caso sono in molti a chiedersi se davvero Charlène Wittstock tornerà a Monaco in ottobre come aveva preannunciato tempo fa o se la lontananza dalla famiglia si protrarrà ancora, che sia per motivi di salute o per ragioni a noi ancora ignote. L'ultima notizia è che la principessa, dopo il terzo intervento alla testa, ha avuto un collasso per cui è stata nuovamente ricoverata in ospedale. Fortunatamente è stata già dimessa, ma sembra che questa storia sia destinata a ripetersi in loop.

"Avrei dovuto rimanere in Sudafrica meno di 15 giorni", aveva spiegato Wittstock ormai mesi fa, "poi ho contratto un’infezione giudicata dai medici piuttosto grave. E devo ristabilirmi perfettamente per poter rientrare. Non è possibile abbreviare i tempi. E così dovrò restare qui sino a ottobre". La principessa ha già subito tre interventi a causa di un'infezione otorinolaringoiatrica, l'ultimo poco tempo fa. Di recente la famiglia è anche andata a farle visita (certo, per pochi giorni, giusto il tempo di qualche foto) e il principe Alberto ha rilasciato delle dichiarazioni positive sullo stato di salute della moglie. "So che Charlène aveva detto che sarebbe forse tornata alla fine di ottobre, ma questo è stato prima dell’ultimo giro di consulti medici e sono piuttosto sicuro che possiamo ridurre un po’ quel lasso di tempo", ha detto infatti il principe in un’intervista a People, "Le sue condizioni sono molto migliorate dall’ultima operazione, sta bene ed è di buon umore, tanto che scherzando mi ha detto che è pronta a imbarcarsi clandestinamente su una nave per tornare in Europa". Insomma, tutto stava andando per il verso giusto e il principe aveva sottolineato in barba alle malelingue che la moglie era "ansiosa di tornare a casa" e che "se i progressi continueranno, è possibile che il rientro possa essere pianificato già durante il mese di settembre".

Ora, però, il tabloid tedesco Bild ha dato la notizia della nuova complicazione. Sembra sia stata Chantell Wittstock, cognata della principessa, a raccontare dell'ultimo malore di Charlène: un collasso che ha portato a un ennesimo ricovero presso il Netcare Alberlito Hospital di Ballito a Durban sulla costa est. L'emergenza sembra già rientrata fortunatamente, ma c'è da chiedersi se porterà a un ulteriore slittamento della data di rientro. Sicuramente lascerà spazio a nuove fantasiose teorie, ma per ora la verità è che possiamo solo aspettare, sospendere i giudizi, e augurarci solo che la principessa si riprenda presto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli