La ricetta del liquore al cioccolato fatto in casa, momento di coccole irresistibile

Di Redazione Digital
·3 minuto per la lettura
Photo credit: Charisse Kenion / Unsplash
Photo credit: Charisse Kenion / Unsplash

From ELLE

Ti sei mai chiesta come fare il liquore al cioccolato? La ricetta del liquore al cioccolato prevede pochi ingredienti e una preparazione tutto sommato non molto lunga: il che lo rende molto appetibile non solo per le feste (dove è un classico), ma per ogni momento in cui si ha voglia di una coccola dolce e cremosa.

Il liquore al cioccolato fatto in casa, denso e cremoso, ha una durata di massimo 6 mesi, a patto che si conservi in frigorifero e può essere usato come bevanda, ma anche per arricchire vari dolci.

La gradazione del liquore al cioccolato varia a seconda della preparazione. Quelle che vi proponiamo a seguire si attestano sui 10-15 gradi.

Come si fa il liquore al cioccolato

Preparare un liquore al cioccolato cremoso non è difficile: basta avere un po' di pazienza. Vi proponiamo la ricetta classica e poi anche quella del liquore al cioccolato fondente senza panna e senza latte.

Liquore al cioccolato: la ricetta classica

Ingredienti per 1,5 litri

  • 500 g di zucchero

  • 125 g di cacao amaro

  • 1000 ml di latte intero

  • 200 ml di panna fresca

  • 150 ml di alcool per liquori 95°

Procedimento

Versate in una pentola lo zucchero e il cacao amaro ben setacciato, quindi mescolate per bene e unite il latte e la panna fresca (attenzione: la panna deve essere freschissima e senza addensanti aggiunti). Amalgamate per bene il tutto e mettete la pentola sul fuoco.

Portate il liquido a bollore, avendo l'accortezza di mescolare continuamente. Una volta che avrà iniziato a bollire, spegnete e fate raffreddare completamente.

Quando il composto sarà del tutto freddo, versate l'alcool, mescolate per bene quindi imbottigliate, tappate e lasciate riposare una settimana prima di iniziare a gustarlo.

Liquore al cioccolato vegan (ricetta senza panna e senza latte)

Ingredienti per 1 litro

  • 400 g di zucchero

  • 120 g di cioccolato fondente

  • 10 g di cacao amaro

  • 300 ml di acqua

  • 180 ml di alcol

  • 1 cucchiaino di essenza di vaniglia

Preparazione

Grattugiate il cioccolato fondente e mettetelo sul fuoco, a fiamma bassa, in un pentolino con l'acqua, fino a quando non si sarà sciolto del tutto. A questo punto unite zucchero e vaniglia, sempre sul fuoco. Mescolate per amalgamare per bene gli ingredienti. Continuando a girare, unite il cacao amaro setacciato.

Una volta ottenuto un composto molto omogenee e liscio, togliete dal fuoco e filtrate. Quindi fate raffreddare, aggiungete l'alcool, mescolate per bene e imbottigliate, facendo riposare almeno 24 ore prima di assaggiarlo.

Tre gustose varianti per il liquore al cioccolato

Il liquore al cioccolato fatto in caso può essere aromatizzato in vari modi e questi sono i più diffusi.

Liquore al cioccolato e peperoncino

Se volete preparare una versione del liquore al cioccolato e peperoncino è sufficiente aggiungere un peperoncino piccante secco (tagliato in due e senza semi) una volta che avrete tolto la pentola dal fuoco. Quando il composto sarà freddo, togliete il peperoncino e procedete come indicato.

Se lo volete ancora più piccante: togliete il peperoncino e quando aggiungete l'alcool al liquido versate anche un cucchiaino pieno di peperoncino rosso piccante in polvere. Mescolate per bene e procedete nel modo solito.

Liquore al cioccolato e cocco

Per un denso e cremoso liquore al cioccolato e cocco, il procedimento è più lungo. È necessario, infatti, usare la farina di cocco (50 grammi vanno benissimo) e metterla con l'alcool in un recipiente a chiusura ermetica per almeno 5 giorni, conservando in un luogo fresco e asciutto e capovolgendo il recipiente mattina e sera. Trascorso il tempo di riposo, filtrate l'alcool e usatelo come indicato sopra.

Liquore al cioccolato fondente aromatizzato all’arancia

Anche per il liquore al cioccolato fondente aromatizzato all’arancia la preparazione prevede un periodo di macerazione previa. Lavate accuratamente un'arancia, sbucciatela (magari con un pelapatate) in modo da prendere solo la buccia e non la parte bianca, quindi mettetela in un barattolo a chiusura ermetica e coprite con l'alcool. Fate riposare per una decina di giorni. Trascorso il tempo di riposo, filtrate l'alcool aromatizzato e usatelo come descritto in ricetta.