La ricetta del pane al latte e cannella per un buongiorno soft

Di Désirée Paola Capozzo
·2 minuto per la lettura
Photo credit: courtesy
Photo credit: courtesy

From ELLE

Cosa c'è di meglio di un caffè al mattino per partire con la giusta dose di energia? Meglio ancora se affiancato da un soffice dolce da inzuppare. Come questa ricetta del pane alla cannella, che arriva direttamente dal nuovo libro del Cucchiaio d'argento intitolato Pane per volersi bene (Editoriale Domus): ricco di ricette dedicate al pane, il re dei lievitati, promette di trasformare le nostre cucine in un laboratorio d'arte bianca. La bella notizia è che, accanto a ricette di pani con lunghe lievitazioni, ci sono anche indicazioni per chi non ha tanto tempo (o pazienza) a disposizione. Il capitolo dedicato al pane d'emergenza, infatti, propone tante ricette per panificare anche last minute, panini morbidissimi, gallette, schiacciate e altro ancora.

Pane al latte condensato e cannella

Ingredienti

300 g farina “0” + farina per la spianatoia
80 g di latte condensato zuccherato
3 g di lievito di birra disidratato
1,5 dl di latte
20 g di zucchero
1 cucchiaino di cannella in polvere
70 g di burro
olio di arachide
sale

Preparazione

Intiepidite leggermente il latte, versatelo in una ciotola, aggiungete il lievito di birra e un cucchiaino di zucchero, mescolate e lasciate riposare 5 minuti. Versate la farina sulla spianatoia, disponetela a fontana, versate al centro il composto di lievito, 30 grammi di latte condensato, lo zucchero rimasto, 20 grammi di burro morbido a fiocchetti e impastate gli ingredienti per 3-4 minuti. Unite un pizzico di sale e continuate a impastare per 7-8 minuti. Formate una palla, trasferitela in una ciotola leggermente oliata, copritela con un foglio di pellicola per alimenti e lasciate lievitare per 45 minuti in luogo tiepido. Nel frattempo mescolate il latte condensato rimasto con la cannella e 30 grammi di burro a fiocchetti fino a ottenere una crema omogenea. Trasferite l’impasto lievitato sulla spianatoia leggermente infarinata e stendetelo in una sfoglia rettangolare di circa mezzo centimetro di spessore. Spalmatela con la crema di latte condensato e tagliatela in 4 rettangoli della stessa dimensione. Sovrapponeteli e tagliate l’impasto in 8 quadrati. Disponeteli in piedi nello stampo abbondantemente imburrato con il burro rimasto, in modo da riempirlo completamente. Coprite lo stampo a campana con un foglio di alluminio e lasciate lievitare per 40 minuti o fino a quando l’impasto ha raddoppiato di volume. Cuocete il pane in forno preriscaldato a 160° per 35 minuti, lasciatelo riposare 5 minuti, levatelo dallo stampo e fatelo raffreddare su una gratella.

Il consiglio in più

Servite questo pane staccando i vari blocchetti che si sono saldati durante la lievitazione e la cottura. A piacere potete aromatizzare la crema di burro e latte condensato con vaniglia o scorza di agrumi grattugiata.