La richiesta di Merck

·1 minuto per la lettura
Merck
Merck

Al via la richiesta di Merck all’Fda per il via libera per la pillola anti Covid Molnupiravir, farmaco in grado di dimezzare ricoveri e decessi.

Molnupiravir, Merck chiede via libera all’Fda per la pillola anti Covid

L’azienda Merck, insieme a Ridgeback Biotherapeutics, con cui ha sviluppato il farmaco Molunupiravir, ha chiesto il via libera all’Fda. “Oggi abbiamo presentato una domanda di autorizzazione all’uso di emergenza alla statunitense Fda per il nostro trattamento antivirale orale per Covid-19” hanno comunicato. Molnupiravir viene proposto per il trattamento del Covid da lieve a moderato negli adulti a rischio di progressioni verso forme più gravi e ricoveri. “Se autorizzato, potrebbe essere il primo farmaco antivirale orale per il trattamento” hanno sottolineato le due aziente in una nota. Hanno spiegato che stanno lavorando con le agenzie regolatorie di tutto il mondo per presentare le domande per l’uso di emergenza.

Molnupiravir, Merck chiede via libera all’Fda per la pillola anti Covid: la richiesta negli Stati Uniti

La presentazione della richiesta negli Stati Uniti si basa sui risultati positivi di un’analisi sullo studio clinico di fase 3. Secondo questa analisi Molnupiravir ha ridotto il rischio di ospedalizzazione e morte del 50%. “L’impatto straordinario di questa pandemia richiede che ci muoviamo con un’urgenza senza precedenti, ed è ciò che i nostri team hanno fatto presentando questa domanda per molnupiravir alla Fda entro 10 giorni dalla ricezione dei dati” ha dichiarato Robert M. Davis, Ceo e presidente di Merck. La presentazione della Fda “è un passo fondamentale verso la disponibilità di molnupiravir per le persone che potrebbero beneficiare di un antivirale orale che può essere assunto a casa poco dopo la diagnosi” ha aggiunto Wendy Holman, Ceo di Ridgeback Biotherapeutics.

Molnupiravir, Merck chiede via libera all’Fda per la pillola anti Covid: la produzione

Nella speranza del via libera ufficiale, Merck ha spiegato che prevede di arrivare alla produzione di 10 milioni di cicli di trattamento entro fine 2021. Molnupiravir è in fase di valutazione per la profilassi post-esposizione nel trial di fase 3 Move-Ahead, in cui si valuta l’efficacia e la sicurezza dell’antivirale per la prevenzione della diffusione del Covid nelle famiglie.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli