La routine per lavarsi il viso come lo fanno le donne francesi

Di Redazione
·1 minuto per la lettura
Photo credit: Luca Cannonieri
Photo credit: Luca Cannonieri

From Harper's BAZAAR

Dalla skincare naturale, ma estremamente efficace, fino al makeup sobrio esaltato dall'immancabile rouge à levres: le routine di bellezza delle donne francesi sono tra le più invidiate e imitate al mondo. Ma quali sono le regole da seguire assolutamente per ottenere quel je ne sais quoi tanto ambito? Ecco i tre imperativi su come lavarsi il viso alla maniera francese per una pelle liscia ed idratata.

Detergere sempre le mani

Secondo il sito Well+Good il 73% delle donne francesi inizia la propria beauty routine per il viso con 20 secondi di detersione delle mani. Come ha spiegato Lily Talakoub, dermatologa specialista intervistata dal magazine, questa azione è fondamentale per prevenire qualsiasi trasferimento di batteri dalle mani al viso e prevenire quindi acne ed infezioni.

Photo credit: Courtesy
Photo credit: Courtesy

Evitare esfolianti aggressivi

Secondo una ricerca di Cerave, riportata sempre da Well + Good il 54% delle donne francesi eviterebbe inoltre di utilizzare scrub viso abrasivi. "Una pelle eccessivamente esfoliata perde una parte consistente dello strato corneo, lo strato superiore dell'epidermide", ha spiegato al magazine la dermatologa Melanie D. Palm, e ciò significa rendere la pelle più predisposta a a irritazioni, arrossamenti o eccessiva lucentezza sulla fronte. Meglio optare quindi per esfolianti delicati.

Photo credit: Courtesy
Photo credit: Courtesy

Scegliere l'acqua micellare

"L'acqua micellare è particolarmente popolare in Francia poiché a Parigi l'acqua è notoriamente molto dura e ciò può avere conseguenze negative sulla pelle", ha raccontato la dermatologa Debra Luftman a Byrdie. L'acqua micellare non è altro che un detergente delicato chimicamente costituito da micelle, ovvero sferette microscopiche in grado di attirare le impurità, i batteri e il trucco, senza togliere l'umidità dalla pelle. Oltre che per chi ha una pelle secca l'acqua micellare può essere particolarmente utile quando nei mesi freddi aumenta il rischio di disidratazione.

Photo credit: Courtesy
Photo credit: Courtesy